Alta Val – Prenderà il via domani «Erbe del casaro», una manifestazione ricca di appuntamenti per promuovere a livello turistico il territorio. Giunta alla terza edizione, la kermesse è organizzata dagli 11 Comuni del ramo ovest dell’alta valle: , , Cusio, Mezzoldo, Olmo al , , , Piazzatorre, Piazzolo, e . La manifestazione presenta quest’anno molte novità. «Abbiamo moltiplicato i giorni e quindi gli eventi – spiega il coordinatore e vicesindaco di Cusio, Andrea Paleni –. Saranno, infatti, quattro weekend, a partire dal 26 maggio fino al 17 giugno, dedicati alle erbe spontanee e ai formaggi tipici della zona».

Nel corso di tutti i quattro fine settimana sarà possibile raccogliere erbe spontanee, visitare piccole aziende e realtà locali, cimentarsi in corsi di cucina a base di erbe e formaggi e gustare le prelibatezze locali. «Una delle novità di quest’anno – prosegue Paleni – sono i menu a venti euro nei 14 ristoranti che hanno aderito all’iniziativa: è un segno tangibile di come in alta valle si collabori per incentivare il turismo. Quest’iniziativa proseguirà durante l’estate e saranno coinvolti tutti gli esercizi commerciali che vorranno mettersi in campo per rilanciare la zona a livello turistico».

Il primo appuntamento di questo fine settimana sarà sabato pomeriggio: le vie di Mezzoldo ospiteranno dimostrazioni di attività di lavorazione del legno, a cui seguirà una visita in fattoria e un aperitivo a base di prodotti locali. Quindi, alle 20,30, una serata all’insegna del divertimento e della storia locale: ad Averara ci sarà la al tesoro.
Domenica, poi, un’escursione guidata fra erbe e fiori di Ornica, mentre nel pomeriggio la visita al laboratorio dell’azienda agricola Soluna di Averara che produce creme e prodotti di cosmetica a base di erbe di .

Eleonora Arizzi – L’Eco di