Cassiglio – Tutela della , dell’incolumità pubblica, di igiene e ambiente: sono questi i motivi principali per cui il Comune di – nonostante la protesta di alcuni turisti – ha deciso di istituire il divieto di sosta sui lati della comunale che dal lago risale la . L’ordinanza del sindaco Fabio – col divieto su uno spazio demaniale, in affitto al Comune, per una settantina di posti – è entrato in vigore ieri. In una lettera inviata alla popolazione il sindaco ricorda come il provvedimento nasca anche da problemi di ordine pubblico sorti gli anni scorsi.

Dal 2002 è stato vietato il campeggio e dal 2005 la sosta sul lato sinistro della strada. «Purtroppo, nonostante l’ordinanza – scrive il sindaco – si sono verificate liti e discussioni, soprattutto per soste abusive di camper e soste selvagge delle auto che, in alcuni casi, ostruivano la sede stradale. E il mancato rispetto delle ordinanze ha creato problemi alla polizia locale e alle forze dell’ordine, peggiorando la fruibilità della valle e danneggiandone l’immagine». Il sindaco ricorda poi «l’aggravio del lavoro per l’operatore comunale e il peso economico di smaltimento dei rifiuti», lasciati dai villeggianti. «Con questo provvedimento – prosegue Bordogna – si vuole migliorare ulteriormente la fruibilità dell’area (e il sindaco ricorda gli interventi già fatti, asfaltature, ampliamento strada, piazzole, illuminazione, servizi igienici, fontanelle, cestini, barbecue fissi, tavole e panche per picnic): si vuole tutelare la zona per quanto riguarda pubblica sicurezza, incolumità pubblica, igiene e sanità, tutela ambientale, cercando contemporaneamente di ridurre i costi e il lavoro per quanto riguarda i rifiuti. La zona può e deve diventare per chi abita più vivibile e soprattutto più accogliente per le famiglie che vengono a godersi una giornata. Dopo l’estate valuteremo il provvedimento e cercheremo di migliorare la situazione per il bene di tutti». «Vorrei ricordare, infine – conclude Bordogna – che solo un consigliere comunale era contrario al divieto e che altri cittadini hanno espresso apprezzamento per la nostra decisione».

L’Eco di

Hotel, Alberghi e Appartamenti CassiglioFotografie Cassiglio
EscursioniManifestazioniCartoline antiche