«La Valle al vaglio degli studenti»: è questo il titolo del concorso indetto dal culturale della Valle Brembana che ha premiato le tesine di maturità di otto studenti, che con il loro elaborato presentato agli esami di maturità hanno ottenuto un’alta votazione, trattando tematiche inerenti alla valle. Non solo, durante la mattinata sono state assegnate anche le a ricordo di Ermanno Cortinovis e della Fondazione Belotti di Zogno.

A ricevere il riconoscimento di questa settima edizione del concorso indetto dal Centro storico vallare sono stati Marta Midali (quinta A del liceo) con «L’ardesia. Un dono della alle sue genti», Vincenzo Milesi (quinta A del liceo) con «, natura, innovazione… futuro?», Silvia Ambrosioni (quinta G geometri) con «Le dighe di Carona e dell’alta Valle Brembana», Antonella Casizzi e Michela Pesenti (quinta G geometri» con la «Valle Brembana. Una risorsa idroelettrica», Andrea Locatelli (quinta H geometri) con «L’intervento sulla chiesa del Bretto», Marco Angeloni (quinta M Ipia) con il «Percorso dell’acqua e presenti in Valle Brembana» e Paolo Riceputi (quinta MC del’Itis Paleocapa) con «La tecnologia e la meccanica nelle campane» premiata anche il 30 ottobre scorso a in occasione della presentazione del cofanetto «Musica e musicisti in Valle Brembana».

Tutte le tesine sono state ben documentate e per la maggior parte erano inedite – ha detto Tarcisio Bottani presidente del Centro storico culturale –. Sono frutto di un serio lavoro di ricerca sui testi e dell’osservazione diretta. Dimostrano come sia possibile trattare un argomento di carattere locale utilizzando le conoscenze, le capacità e le competenze acquisite con lo studio delle materie didattiche».

La cerimonia di premiazione degli studenti svoltasi nell’aula magna dell’istituto Turoldo, ha visto la presenza del dirigente scolastico Gualtiero Beolchi che ha espresso parole di soddisfazione per i lavori svolti dagli studenti e del vicepreside Oreste Imperato. Mentre per il Centro storico culturale hanno presenziato oltre al presidente Bottani anche l’ex insegnante al liceo scientifico Ermanno Arrigoni. La della Fondazione Belotti di è andata a Gloria Salvetti (quinta A ragioneria) che ha ottenuto la lode mentre a Sergio Cortinovis, Giorgio Tiraboschi, Angela Pesenti Gritti le borse di studio offerte dalla famiglia di Ermanno Cortinovis, studente di scomparso nel 2004.

L’Eco di Bergamo