roncobello-menna-ortighera-lennaPartiamo presto, lasciamo due macchine al Ponte delle Capre di Lenna, con la terza saliamo alla Costa di Roncobello.

Il versante nord-ovest del Menna è un mondo fatto di dolomia, canaloni e ghiacciata, ma non troppo, che ci sostiene e spesso ci agevola il cammino. Dopo la Baita dello Zoppo la salita si fa accentuata, si entra nello stupendo e lungo vallone sotto il Passo di Menna, che ci terrà impegnati per più di un’ora in una salita ora agevole, ora più ripida e faticosa; il premio però è il sole che ci accoglie al Passo di Menna: passiamo dall’inverno del vallone all’estate dei pascoli di Menna in un solo colpo, la temperatura è davvero piacevole.

Ora ci attendono gli ultimi 300 metri di dislivello, la cresta ovest del Menna ci sostiene placida tra neve ed erba, saliamo agevolmente a buon passo, nell’ultimo tratto zig-zaghiamo tra roccette e neve e siamo in vetta! Vista memorabile e tanti escursionisti simpatici, facciamo subito comunella.

roncobello-menna-ortighera-lenna32Dopo esserci rifocillati scendiamo dalla cresta est (via normale da Zorzone) e in meno di mezz’ora siamo nei pressi del Rifugio Palazzi (MAGA), dove alcuni escursionisti si godono il bel sole… saranno gli ultimi “umani” che incontreremo nella nostra selvaggia traversata, d’ora in poi solo .

Scendiamo un lungo canalone innevato fino ad un rudere di baita con bel tetto in coppi, memoria di alpeggi passati; entriamo nel magico mondo degli infiniti pascoli di Menna, tra , casere, barek e prati tra qualche sparuto larice ed abete rosso a dare un tocco di colore, siamo immersi in un mondo che sembra la tavolozza di un pittore. Dopo un’ora di traversata nelle numerose vallette e conche arriviamo in vista del Passo di Ortighera; dobbiamo ancora pranzare, ma decidiamo di tirare dritti fino alle del Moss,  infatti il morale è alto e il passo veramente sostenuto. Voliamo come aquile e in meno di mezz’ora arriviamo al Moss..sono le 13.30, dalla partenza sono passate 5.30 ore. Il regno del mario.barba ci accoglie con il caldo della stufa e la comodità delle proprie panche, noi contribuiamo con tre bottiglie di vino e tanti viveri da spartire; l’armonia è totale e un buon caffé fatto dal nostro Gogis completa al il nostro pranzo.

roncobello-menna-ortighera-lenna33La traversata però non è affatto finita, dobbiamo tornare al Ponte delle Capre di Lenna e lo facciamo a corse per un nel faggeto che definire “ripido e stretto” è fargli un complimento, ci barcameniamo divertendoci tra mille tornanti e foglie secche, in meno di un’ora e mezzo copriamo 1.100 metri di dislivello e alle 16.15, in vista delle macchine, possiamo dire di aver concluso questa incredibile traversata. In conclusione: grazie a tutti.

by andrea.brembilla, gogis, maca, daverdell, valanga, moxer.. F@ns Club

IL REPORTAGE COMPLETO DELLA TRAVERSATA RONCOBELLO, CIMA MENNA, MONTE ORTIGHERA, MOSS, LENNA.