Zogno – Due fine settimana, sei serate, un unico protagonista: la polenta taragna. È il menù proposto da venerdì a domenica 12 e ancora da venerdì 17 a domenica 19 settembre a . Menù collaudato che prevede, oltre alla taragna, piatti tipici a base di cinghiale, capriolo e brasato, ma anche lo spiedino del «Pincia», giochi e divertimento. La festa è giunta alla sua 18ª edizione e attrae sempre un numero altissimo di presenze, provenienti in particolare dalla Bassa, dalla Brianza e dal Milanese.

Nata nel 1993 dall’entusiasmo di un gruppo di giovani della frazione che fondarono pure il gruppo sportivo, con presidente Giovanni Pesenti, la festa oggi è a gestione parrocchiale e il ricavato, come nelle precedenti edizioni, sarà devoluto per la ristrutturazione dell’oratorio del paese. «Tutto è pronto per un’altra edizione da record – commenta Renato Ghisalberti, fra i coordinatori della festa –: il primo obiettivo è coinvolgere i giovani dello staff, ma anche quelli che saranno seduti fra le lunghe tavolate, in un clima di sano divertimento».

«La soddisfazione più grande è vedere tutti i giovani del paese collaborare per la riuscita della manifestazione – aggiunge Gigi Sana –, giovani e meno giovani che fanno squadra in maniera eccezionale». E anche quest’anno fra le attività in programma c’è l’elezione di «Miss taragna» durante una serata di festa, ma novità dell’edizione 2010 è la cena offerta a tutti i giovani che giungeranno a Stabello dall’estero per gustare un piatto di (è necessario mostrare il biglietto aereo).

«Lo scorso anno abbiamo ospitato due studentesse di Berlino e uno studente francese, arrivati a curiosi di vedere la nostra festa: erano stati consigliati da alcuni ragazzi brembani del progetto Erasmus – spiegano Massimo Pesenti e Roberto Rinaldi –. D’altronde i voli low cost aprono una nuova frontiera del turismo giovanile. Così abbiamo deciso di sfruttare al meglio questa potenzialità, un’occasione importante pure per i giovani della valle. Anche quest’anno abbiamo la certezza che arriveranno due studentesse francesi, ma l’obiettivo è coinvolgere altri studenti e giovani di diverse nazionalità».

Servizio bar, cucina e animazione apriranno ogni sera alle 19. Come per le passate edizioni sarà modificata la viabilità interna per evitare ingorghi, grazie anche alla squadra comunale di Protezione civile: si raggiunge Stabello da Zogno e chi dalla frazione deve raggiungere Bergamo, prosegue per Sedrina.

L’Eco di Bergamo

http://www.valbrembanaweb.com/valbrembanaweb/manifestazioni/settembre_2010/taragna/taragna.html