Alta – Già ad agosto gli automobilisti potranno percorrere la provinciale 6 di valle Stabina – che collega i paesi di , e in Alta Valle Brembana – rinnovata e riqualificata, soprattutto in termini di sicurezza. L’intervento nello specifico riguarda un tratto di circa 300 metri in zona Cassiglio. Qui da circa un mese sono aperto due cantieri: uno è lungo un centinaio di metri all’inizio di valle dell’abitato, a fronte del campo sportivo, dove sta l’innesto della strada comunale per il laghetto. Il secondo cantiere, più grande, si trova all’uscita di monte, partendo dalla cappelletta soprastante il parcheggio e si prolunga per circa 200 metri verso e Valtorta.

Questo secondo lotto dell’intervento ha un costo complessivo di 365 mila euro, con la legge 102 , e i lavori sono affidati dalla Provincia all’Impresa Regazzoni Antonio & Mauro di . E proprio questo tratto ha un’importanza significativa nel progetto, perché va a eliminare una strettoia che consente a malapena il passaggio nei due sensi di marcia di due vetture di ridotte dimensioni e, soprattutto, in un punto caratterizzato da una curva cieca. In concreto, i lavori consentiranno di completare un muraglione realizzato lungo sponda sinistra del torrente e lasciato incompiuto almeno una ventina di anni fa, a monte della cappelletta.

La carreggiata utile, a lavori compiuti, passerà dai cinque metri scarsi attuali ai sei abbondanti del futuro. In questo modo verrà eliminato un pericoloso tappo con i conseguenti disagi che ne derivano per il traffico e si migliorerà notevolmente la viabilità dell’Alta Valle Stabina con evidenti vantaggi per il turismo, anche nel periodo invernale.

L’Eco di Bergamo