Cusio – Il di cambierà volto. Partiranno tra poche settimane, infatti, i lavori di restyling del centro. Di recente, nel corso di un’assemblea pubblica, la Giunta ha presentato l’opera alla cittadinanza. «In tutta la via sarà impiegata la pietra naturale per la pavimentazione stradale, proprio per ridare lustro all’antico borgo – ha detto il sindaco Ezio Remuzzi –. Il progetto prevede anche la riqualificazione di alcune parti della rete impiantistica e dell’arredo urbano». La zona interessata è quella dalla piazzetta di via Roma lungo tutta via Centrale. «È un progetto che vuole valorizzare una zona che è il cuore della comunità e abbattere le barriere architettoniche – ha spiegato il progettista Walter Milesi –: l’obiettivo è quindi quello di ripristinare la via, rendendola più a misura d’uomo, senza però escludere le esigenze dei residenti, come il passaggio con l’automobile».

Pedoni più sicuri
I lampioni saranno sostituiti con lampade a basso consumo energetico, saranno mantenuti i paracarri di pietra e inseriti alcuni dissuasori ed elementi di arredo urbano. Il progetto prevede anche una disposizione più ordinata dei parcheggi e l’arretramento dei cassonetti dell’immondizia nella zona di manovra dell’autobus pubblico, per permettere un passaggio pedonale senza ostacoli.

«Per agevolare il passaggio dei pedoni e valorizzare il giardinetto all’ingresso della via storica – ha aggiunto Milesi –, sarà realizzato un marciapiedi che riprende l’antica connessione alla mulattiera della Valle dei Tuff. La macina antica ora utilizzata come tavolo diventerà elemento di valorizzazione dell’arredo e i lavatoi verranno integrati da una fontana, che richiama quella rimossa negli Anni Settanta e da un’ulteriore panchina. Verrà inoltre realizzata una scaletta di accesso alla via superiore, sempre per garantire la sicurezza dei pedoni».

Progetto di largo respiro
L’opera ha un costo di 233.000 euro e fa parte di «Cultura e natura della Valle dell’Olmo», che raccoglie una serie di progetti a cui aderiscono anche i Comuni di Piazzatorre, Mezzoldo, Olmo al Brembo e Santa Brigida e che sono finanziati a livello europeo. I lavori, appaltati dall’impresa «Felice Ghisalberti» di Zogno, si concluderanno entro il prossimo inverno. «È un progetto importante per la nostra comunità – ha concluso il primo cittadino –, capace di ridare carattere e lustro all’antica via del centro storico».

Eleonora Arizzi – L’Eco di Bergamo

Alberghi, hotel, ristoranti e appartamenti a Cusio
Fotografie, immagini di Cusio e i Piani del Monte Avaro
Escursioni sui sentieri di Cusio e Monte Avaro