Olmo al Brembo – Proseguono i lavori di ampliamento della scuola materna di Olmo al Brembo: il taglio del nastro è previsto per l’inizio di settembre, in coincidenza con l’inizio delle lezioni, e l’apertura sarà un evento per l’alta Brembana. La scuola, infatti, è frequentata dai bambini di , e Piazzolo, oltre che da Olmo. E da quest’anno si aggiungeranno anche due bambini da e tre da Ornica, perché è stata chiusa la scuola materna in località Rava di . «La scuola dell’infanzia si trova vicino alla chiesa parrocchiale e all’impianto sportivo comunale, dove da pochi giorni sono terminati i lavori di ampliamento dei parcheggi, 14 attorno al sagrato e una trentina davanti al municipio – spiega il sindaco, Sergio Amboni –. Senza quest’opera di ampliamento, alcuni dei giovanissimi alunni avrebbero dovuto recarsi in altre scuole un po’ più distanti, come le materne parrocchiali di e Piazza Brembana o le statali di e ».

Il costo totale del progetto si aggira sui 35 mila euro: una spesa che sarà suddivisa proporzionalmente tra i paesi che usufruiscono del servizio scolastico di Olmo. «I bambini dei sei Comuni che contribuiranno a questi lavori di ampliamento avranno ovviamente la priorità di iscrizione alla scuola materna, rispetto a quelli residenti in altri paesi» precisa Amboni.

I lavori di ampliamento dell’edificio, su progetto del tecnico comunale Paolo Carzaniga, sono ad opera della ditta «Carlo Costruzioni». L’opera prevede il recupero e il rinnovo degli spazi già esistenti ma non utilizzati, quelli che anni fa erano adibiti a residenza delle suore. «Con questi lavori sfruttiamo al gli spazi disponibili, su un unico piano, anche nel rispetto delle barriere architettoniche – spiega il vicesindaco, Carmelo Goglio –. Abbiamo creato un’aula nuova che sarà adibita a dormitorio, ampliato la mensa e un bagno, trasferito la cucina, con gli arredi nuovi, in un altro locale dell’edificio. Stiamo rimettendo a nuovo anche gli impianti elettrici e la pavimentazione».

Il 5 settembre suonerà la campanella d’inizio dell’anno scolastico e saranno 35 i bambini di sei paesi che usufruiranno dell’edificio messo a nuovo. Nel ramo ovest dell’alta Valle Brembana è solo un altro l’asilo statale: quello di Santa Brigida, che accoglie 13 bambini del paese e di . Nel territorio poi ci sono anche le scuole materne parrocchiali di Piazzatorre e Piazza Brembana.

Eleonora Arizzi – L’Eco di Bergamo