Ci sono anche più di due metri di neve ai 1.350 metri del rifugio , sopra . Ma quest’anno, nonostante le abbondanti nevicate, il rifugio gestito dalla diocesi di (il direttore è monsignor Paolo Rossi) ha deciso di restare comunque aperto. La che sale da è percorribile proprio fino al rifugio anche con gli autobus, poi, dalla località , si sale verso il solo con motoslitte o con le .

«La volontà di far partecipi ragazzi, famiglie, studenti, oratori e scout delle bellezze che la regala – spiega Rosy Amigoni – è una delle priorità del rifugio. In inverno, oltre agli ambiente riscaldati, la neve offre la possibilità di fare camminate con le ciaspole, con gli sci d’alpinismo, di praticare lo sci di fondo o di divertirsi semplicemente slittando per i pendii». Solitamente il rifugio, dopo le festività natalizie e di inizio anno, rimaneva chiuso per riaprire i battenti con la primavera. Ma quest’anno si è deciso di accogliere ancora i gruppi. «Siamo aperti ogni weekend – dicono dal rifugio – per accogliere oratori, gruppi organizzati che desiderano utilizzare gli spazi in modo autonomo o usufruire delle nostre cucine». Negli altri giorni della settimana occorre contattare il rifugio allo 0345.86047.

Due settimane fa il rifugio ha ospitato un gruppo di studenti del Politecnico di , mentre nel prossimo fine settimana saranno presenti i ragazzi dell’oratorio di Bolgare. In questo periodo, invece, il ristorante resta chiuso. «Se tutto questo è possibile – continuano i gestori del rifugio – è anche dovuto all’impegno del cantoniere della Provincia e dei suoi collaboratori che tengono pulita e agibile la strada che sale dal paese. In questo modo, l’impegno profuso da chi vuole portare e creare turismo invernale, con tutti i sacrifici che ne conseguono, è gratificato». Il rifugio Madonna delle Nevi nacque 60 anni fa, per volontà del vescovo di Bergamo Adriano Bernareggi che vide nella conca alla chiesetta della Riva un luogo ideale per la vacanza e la formazione dei giovani e delle famiglie.

L’Eco di Bergamo

ALBERGHI HOTEL RISTORANTI MEZZOLDO
FOTOGRAFIE IMMAGINI DI MEZZOLDO
ESCURSIONI SUI SENTIERI DI MEZZOLDO