Ornica – È stata divelta e gettata in un dirupo la statua della Madonna custodita nella cappella eretta sul che porta al , a . La statua in gesso, alta circa 40 centimetri, era posizionata vicino al cosiddetto Canalino. Nata da un’idea del gruppo trekking Valbrembanaweb con il supporto degli di e della sezione Cai di Piazza Brembana, era stata trasportata in quota tramite un elicottero a metà giugno e poi benedetta dal parroco, don Luca , lo scorso 8 luglio.

Il raid è stato compiuto l’altro giorno. Ad accorgersi dell’increscioso gesto sono stati due escursionisti di Poscante, contrada di . «Ho realizzato la nicchia che ospitava la statua e mio figlio Pierluigi voleva vederla, così giovedì mattina abbiamo deciso di salire al rifugio Benigni partendo da Cusio – spiega Giorgio Donadoni –. Mio figlio mi precedeva ed è stato lui ad accorgersi che la Madonnina non c’era più».

Qualche ignoto l’ha staccata, probabilmente il giorno prima (pare, dalla testimonianza di un’escursionista, che mercoledì alle 14 la statua fosse ancora nella sua cappella), e gettata in un dirupo 30 metri più a valle. «È stato mio figlio a ritrovarla dopo un quarto d’ora di ricerca – spiega Donadoni –. È miracolosamente integra, anche se sporca e un po’ scalfita, e l’abbiamo portata a casa, ma a giorni la riposizioneremo nella nicchia». Esprime amarezza anche il capogruppo degli alpini, Luciano Quarteroni, il quale garantisce che «verrà rimessa al più presto, con qualche protezione in più per evitare altri imperdonabili gesti».

Eleonora Arizzi – L’Eco di

http://forum.valbrembanaweb.com/trekking-escursioni-valle-brembana-orobie-f87/madonnina-con-nicchia-canalone-del-benigni-t5879.html