La Morchella appartiene alla classe degli Ascomiceti, con spore giallo pallide; gli specialisti attualmente descrivono almeno una ventina di specie europee tutte terricole. alcune simbionti.

L’ascocarpo è composto da due parti, la mitra, cava, costituita da circonvoluzioni cerebriformi. dette alveoli; e lo stipite. pure cavo; possono raggiungere in particolari condizioni ambientaIi anche oltre 25cm di altezza; la carne è omogenea. Tutte le specie sono di commestibilità pregiata dopo cottura.

Il è a crescita primaverile, il cappello ed il gambo sono cavi, il primo si presenta “a cellette” simili a quelle di un favo di alveare ma di forma e grandezza irregolari. La carne è di colore bianco sporco e di consistenza abbastanza fragile. Si tratta di un buon commestibile ma deve essere consumato esclusivamente previa cottura.

Volgarmente questi sono noti come “spugnole”. In tutto nel genere Morchella sono state descritte n° 15 specie, tra cui n° 6 si trovano in Europa e la cui differenziazione è tuttavia molto incerta.

Funghi in Valle Brembana, la Morchella – Spònsignöla – Spugnola

in tempo reale la situazione Funghi in Valle Brembana