San Pellegrino Terme – Racconti di interventi, immagini e numeri: i vigili del fuoco hanno raccontato proprio di tutto nel corso della serata organizzata dal dal Comune di San . L’iniziativa si è tenuta nella sala Anteas, e ha avuto circa una cinquantina di spettatori. Non solo testimonianze, dunque, ma anche immagini scattate nel corso di interventi e i numeri del loro lavoro, quelli che purtroppo riguardano anche incendi e incidenti stradali. «Si tratta di una serata in un più ampio “progetto prevenzione”, in collaborazione con l’ambito della , per sensibilizzare i giovani in particolare su temi cruciali per i ragazzi: l’uso e l’abuso di alcol e gli incidenti stradali – ha spiegato a margine dell’incontro Gianandrea , assessore alle politiche sociali e giovanili –.

Queste iniziative vogliono coinvolgere il territorio e le scuole per condividere una linea comune». «Abbiamo accolto di buon grado l’invito a parlare di noi, del nostro lavoro e degli interventi che siamo chiamati ad affrontare – spiega Marco Ravasio, caposquadra dei vigili del fuoco di –. Si tratta della prima esperienza in questo senso, non abbiamo mai tenuto una serata informativa, ma la cosa ci ha subito coinvolto e interessato e in meno di un mese i nostri uomini si sono prodigati per organizzare la presentazione di diapositive e la scaletta della serata».

Nel corso dell’incontro sono state raccontate le esperienze dei pompieri chiamati in Abruzzo per il terremoto, sono stati mostrati i dispositivi di protezione, i mezzi a disposizione e sono stati elencati i principali interventi che devono affrontare: incendi, frane, allagamenti, esondazioni, soccorso persona, incidenti sul luogo di lavoro, ricerche di persona o recupero e tantissimi altri. Nel 2009, la centrale di Bergamo ha effettuato 1.270 interventi su incendi, 2.159 per recupero , 52 interventi su sostanze pericolose, 95 per incidenti mortali e 255 per incidenti stradali.

L’Eco di Bergamo