foppoloFoppolo – Le 29 residenze pronte per Natale, con le prime che saranno consegnate già entro la fine di questo mese. Poi, per , il resto del resort: albergo, ristorante, pub e centro benessere. I cinque piani del Belmont di sono ormai conclusi, lì da vedere allo storico piazzale , all’arrivo delle pista da sci, in una posizione assolutamente privilegiata per chi ama la comodità. Il nuovo «cuore» della principale , prende corpo: aperto il cantiere lo scorso aprile, per gli appartamenti siamo ormai alla fase conclusiva, qualche settimana in più, invece, ci vorrà per la parte alberghiera, il ristorante e la Spa (ideata dal lo «StudioRal3020» di Maurizia Catalfamo, Stefano Genoni e Fulvio Papponetti).

E questo è solo il primo dei nove lotti previsti nel «Borgo 1630» (l’altitudine dove sta sorgendo), il villaggio alpino voluto dal Comune di Foppolo e disegnato dall’architetto Pippo Traversi di , per cercare di rilanciare lo , invernale ed estivo, della località montana. Villaggio che sarà completamente pedonale e dovrà sorgere nell’arco dei prossimi 5-6 anni al posto del piazzale principale della stazione sciistica. L’investimento complessivo è di circa 100-130 milioni di euro, per una nuova volumetria di 130 mila metri cubi, di cui un terzo residenziale (270 appartamenti) e due terzi -commerciale (circa 300 camere più apartahotel per circa mille posti letto), con parcheggi sotterranei per un migliaio di posti auto e bus. Protagonista dell’operazione la «Foppolo risorse», società al 76% della Devil Peak e al 24% del Comune di Foppolo. A sua volta, la Devil Peak è composta per il 38% dalla Cir del gruppo De Benedetti, per il 38% da un imprenditore-manager di origini veneziane e residente a Londra (già direttore di investimenti di una finanziaria del gruppo Cir) e per il 24% da imprenditori bergamaschi.

Si parte, dunque, dal Belmont da 15 milioni di euro di investimento, primo lotto di nove complessivi (di cui sei sul piazzale alberghi): metà degli appartamenti previsti (dal primo al quinto piano), trilocali da 60 a 220 metri quadrati, con prezzi da 3.500 a 5.000 euro al metro quadrato, sono già stati venduti o prenotati (gli attici e i più piccoli) a bergamaschi, ma anche americani, inglesi e australiani (la vendita è affidata alla Avalon Real Estate). «Considerato il maltempo di quest’estate – spiegano dalla “Foppolo risorse” – è stato fatto un lavoro straordinario. Da aprile a dicembre il grosso dell’intervento è ormai concluso e con dicembre saranno pronte le 29 residenze. Per metà sono assegnate a bergamaschi, milanesi, ma anche a qualche straniero. Con le vendite, per ora, ci siamo fermati, per scelta. La cosa migliore, infatti, è mostrare il Belmont concluso. Ciò nonostante, in occasione delle visite che sono state proposte ai clienti, molti sono rimasti sbalorditi dalla qualità che viene proposta: il prodotto è assolutamente inaspettato per una stazione sciistica come Foppolo».

Giovanni Ghisalberti – L’Eco di Bergamo

Alberghi, Hotel, Appartamenti, ResidenceManifestazioni ed eventi a Foppolo
Fotografie immagini di FoppoloScialpinismo

Alberghi sciare in Valle BrembanaEscursioni itinerari a Foppolo