foppoloIl «villaggio alpino» sorgerà sopra l’attuale piazzale degli alberghi. Si cerca un partner privato, a fine anno il bando. «Sarà il cuore del paese». Pronto il progetto con parcheggio a tre piani da 1.200 posti, 200 appartamenti, maxi hotel da 500 camere e negozi. Foppolo avrà un nuovo centro urbano: con parcheggi multipiano capace di 1.200 posti auto e 90 autobus, strutture alberghiere da mille posti letto, negozi, ristoranti e 200 nuovi appartamenti che andranno a costituire quello che è stato definito un villaggio alpino. Sorgerà sopra l’attuale piazzale degli alberghi, accanto all’arrivo delle piste da e sarà il nuovo cuore della dell’alta Valle Brembana.

Dalla Regione già il via libera
Un rinnovamento radicale che punta soprattutto a incrementare l’ospitalità alberghiera (oggi ferma a circa 150 camere) e a dare un’offerta turistica durante tutto l’anno, non limitata ai weekend o alle festività invernali. Il progetto, per un valore stimato di circa cento milioni di euro, è di quelli che potranno cambiare il volto e lo sviluppo del paese.

E i sindaci di Foppolo Beppe Berera, di Lorenzo Cattaneo e di Carona Alberto Bianchi, Comuni a cui fa capo la società Brembosuperski, che oggi gestisce gli di risalita del comprensorio, ci credono. Il nuovo centro di Foppolo nascerà grazie a un piano integrato di intervento (il progetto preliminare, redatto dallo studio dell’architetto Massimo Vitali di Bergamo, già approvato dal Consiglio comunale, ha avuto tutte le autorizzazioni del caso ed è pubblicato sul bollettino della Regione) che, dietro il nome un po’ burocratico, prevede di fatto la compartecipazione di un soggetto privato. Il Comune di Foppolo, in pratica, ha realizzato il progetto ed entro fine anno pubblicherà un bando per trovare chi realizzerà concretamente gli interventi.

Foppolo

In campo imprenditori milanesi«Questa è un’operazione che parte da lontano – spiega il sindaco di Foppolo e presidente di Brembosuperski Beppe Berera – con l’acquisto dei terreni dalla Regione nel 2001 e la demolizione del vecchio albergo . L’obiettivo è quello di creare un nuovo centro di Foppolo, con alberghi e appartamenti che costituiranno una sorta di villaggio alpino, negozi, uffici e un parcheggio multipiano. Vogliamo ridare dignità a un’area che si è sviluppata in modo disordinato negli anni Sessanta». Sull’attuale piazzale degli alberghi saranno realizzati tre piani di parcheggio (1.200 posti, metà pubblici e metà a servizio del villaggio, più 90 per i bus). Sopra sono previsti uno o più alberghi, per circa 500 camere (mille posti letto) mentre nella zona del vecchio albergo sorgerà il villaggio che riprenderà, per caratteristiche, la tipologia dei montani, con vicoli, case in pietra e tetti in ardesia, alte non più di due piani, più chalet in legno e pietra. Ci saranno tre piccole piazze e il villaggio sarà tutto pedonale, con negozi, uffici, bar, ristoranti, biglietterie.

Complessivamente la volumetria sarà per un terzo residenziale (appartamenti) e due terzi alberghiera e commerciale. «La nuova che sale dal paese – prosegue il sindaco di Foppolo Beppe Berera – sarà spostata verso destra e consentirà l’accesso ai parcheggi. Chi arriverà dal tunnel entrerà direttamente nel parcheggio. Inoltre, la Valletta della Croce, che oggi scorre sotto il piazzale delle auto, sarà riportata in superficie per costituire un elemento naturalistico tipico del borgo».

«Il piano è pronto e ha già avuto tutte le autorizzazioni per proseguire – continua Berera –. Stiamo trattando con diversi gruppi imprenditoriali, importanti, anche del Milanese, per capire chi potrà realizzarlo. Entro fine anno faremo l’asta per cercare il soggetto privato che parteciperà all’operazione. Poi ci vorranno almeno altri due o tre anni per costruire e partire». «È una scommessa – conclude il sindaco di Foppolo – ma in cui crediamo, per dare una svolta allo sviluppo del paese e di tutta l’alta Valle Brembana».

, nuova seggiovia
Brembosuperski non punta, naturalmente, solo su Foppolo. A San Simone di Valleve, nelle prossime settimane, inizieranno i lavori per la nuova seggiovia biposto Camoscio, per una portata di 1.200 persone all’ora: partirà a quota 1.780 metri, vicino all’impianto Sessi e porterà a 1.950 metri di quota, allo stesso punto di arrivo del vecchio skilift Camoscio (impianto la cui vita tecnica è scaduta quest’anno). L’intervento, a carico di Brembosuperski, costerà circa due milioni di euro. «Il nuovo impianto – spiega il sindaco di Valleve Lorenzo Cattaneo – dovrebbe essere funzionale per la prossima stagione, ormai alle porte, per la quale stiamo anche migliorando l’assetto delle piste». Ma San Simone si prepara anche a potenziare la ricettività turistica: in zona Arale, nei pressi della pista di pattinaggio, si stanno realizzando una sessantina di appartamenti (i primi dovrebbero essere consegnati entro fine anno) e, tra due anni, è in previsione la costruzione di un nuovo albergo con circa 30 camere. Nella conca di Carisole a Carona, invece, si sono già conclusi i lavori per il potenziamento dell’innevamento artificiale ed è stato presentato il progetto per ristrutturare il vecchio rifugio Terre Rosse (a cura della società «Carona vacanze») con la realizzazione di 13 camere.

L’hotel Sant’Ambroeus riaprirà
E non solo i Comuni si stanno muovendo per il rilancio del comprensorio sciistico dell’alta Valle Brembana. Segnali per un ritorno di fiducia nel possibile sviluppo di Foppolo, infatti, arrivano da alcuni albergatori. Il Sant’Ambroeus, per esempio, chiuso da una quindicina d’anni, è in corso di ristrutturazione e sarà pronto per la stagione 2010-2011, con 25 camere. Mentre l’hotel Cristallo, posto proprio sul piazzale di arrivo delle piste da sci, ha presentato il progetto di ristrutturazione e ampliamento, recentemente approvato dal Comune. «È il segno che Foppolo ha riacquistato credibilità e fiducia – spiega il sindaco Berera – e in tale direzione vanno anche le tante richieste di lavoro agli impianti di risalita che ci stanno arrivando. E l’operazione di rilancio che stiamo preparando potrà avere un indotto positivo anche su tutto il resto della Valle Brembana».

Giovanni Ghisalberti – L’Eco di Bergamo

FOPPOLO, PIANO INTEGRATO DI INTERVENTO PIAZZALE ALBERGHI

ALBERGHI HOTEL APPARTAMENTI FOPPOLO
FOTOGRAFIE FOPPOLO
ALBERGHI SCIARE IN VALLE BREMBANA