coro-fior-di-monteUn traguardo storico: 60 anni. È il compleanno del coro Fior di Monte di Zogno che quest’anno celebra un anniversario importante e lo fa con un concerto che si terrà stasera nella chiesa parrocchiale di San Lorenzo e con una mostra che verrà inaugurata il 26 settembre al Museo della Valle. Il coro Fior di Monte ha le sue radici nei canti di che rallegravano le serate nei rifugi . «Nell’inverno del 1948 – spiega il presidente Franco Travi – l’interesse per quei canti fu condiviso da un gruppo di amici che si incontravano davanti al focolare del “Nato” a Zogno. Da subito fecero le prime esibizioni e con l’aiuto della professoressa Anna Maria Gamba, il coro entrò a far parte della grande famiglia dei cori , fino a diventare oggi patrimonio della ».

Diretto per molti anni dal maestro Antonio Micheli, nel 1953 il coro si è classificato al secondo posto nel concorso nazionale dei cori delle . Nei primi Anni Sessanta la direzione è passata nelle mani di Claudio Brissoni, prima del ritorno del maestro Antonio Micheli. Dopo essere stato diretto dal 1993 da Carlo Minelli, dal 2002 maestro del coro zognese è Franco Ambrosioni di .

«In questi ultimi anni – precisa il segretario Gianmario – abbiamo riscosso consensi sia in Italia che in tournée europee. Nel 1989 abbiamo pubblicato la storia dei nostri 40 anni di intensa attività musicale e corale, e il nostro obiettivo è cercare di valorizzare al le nostre risorse, proponendoci non solo nella nostra terra, ma anche verso l’esterno per far conoscere la ricchezza di questo patrimonio corale, con l’intento di instaurare nuovi rapporti e amicizie nel mondo del canto».

Ogni anno infatti il coro esegue una ventina di concerti, portando la tradizione musicale alpina anche al di fuori dei confini bergamaschi, con il desiderio che nuove voci, soprattutto di giovani, possano unirsi al coro, che oggi conta circa 40 coristi. Tra i prossimi appuntamenti del coro rientra il concerto di stasera, patrocinato dall’assessorato alla Cultura di Zogno, che si terrà nella parrocchiale e a cui parteciperà anche il coro tedesco «Arbeitergesangverein 1870 & Goodyear» di Philippsburg. Lunedì 21 settembre il sodalizio zognese si esibirà invece a Colognola, a , in occasione della Festa della Madonnina del Rastello, alla presenza del vescovo Francesco Beschi.

Mentre sabato 26 settembre verrà inaugurata al Museo della Valle una mostra che fino al 15 ottobre ripercorrerà i 60 anni del coro. «Uno dei nostri appuntamenti più importanti – conclude Ferrari – sarà sabato 3 ottobre al teatro Serassi di Villa d’Almè, dove si terrà un concerto con la partecipazione del maestro Bepi De Marzi, direttore del coro “I Crodaioli” di Arzignano, in provincia di Vicenza, ed autore del “Signore delle Cime”, famosissimo canto tradotto in 134 lingue ed adattato per esecuzioni orchestrali. Sarà il culmine dei nostri festeggiamenti che vogliamo condividere con tutta la comunità, la parrocchia e il per la loro vicinanza».

L’Eco di Bergamo

www.valbrembanaweb.com/valbrembanaweb/manifestazioni/settembre_2009/coro-fior-di-monte.pdf