SAN PELLEGRINO TERME – «Questa ventesima edizione del Carnevalfestival avremmo voluto farla con una persona speciale, che stava dietro le quinte ma era sempre super impegnata. Il mio augurio è che chi è stato qui, questa sera, lo abbia vissuto con lo spirito di Nadia. Le regaliamo questo esserci riusciti. Sono contento che Nadia abbia dato tanto, contento che ora tutti noi abbiamo un angelo custode e che tra qualche mese, quando i lavori dell’oratorio saranno terminati, i giochi, i locali ma soprattutto i ragazzi avranno un angelo che li proteggerà. Non ci salutiamo con tristezza ma con il sorriso e la gioia perché vengono dall’alto, vengono da lei».

Con queste parole don Antonio Locatelli, curato di San , a conclusione della gara canora organizzata dall’oratorio con l’aiuto di una sessantina di volontari, ha introdotto una serie di immagini che presentavano Nadia Sonzogni, la giovane ventunenne catechista e volontaria della scomparsa improvvisamente l’8 febbraio per un problema al cuore. Il concorso si è svolto lo scorso weekend anziché a proprio per rispetto del dolore della famiglia colpita dalla scomparsa della ragazza.

Per la categoria «Elementari» la giuria ha consegnato la pergamena del vincitore a Paola ed Elisa , che si sono presentate alla competizione con la ritmata «Danza di Rosinka». Per la categoria «Scuole medie», l’oro è andato a Sara Ghilardi, che ha interpretato il brano «L’amore si odia» di Noemi. Un premio è andato anche alla migliore , indossata, quest’anno, secondo la giuria, da Nicole Avogadro: tutti e 25 i partecipanti si sono infatti esibiti indossando una , così come da tradizione per questa festa nata per chiudere in modo festoso il periodo del Carnevale. Dopo le fasi eliminatorie di venerdì e sabato, domenica si è tenuta la terza e ultima serata, con la finale per le due categorie: 25 concorrenti, tutti di San Pellegrino, hanno interpretato brani a scelta, dal pop allo Zecchino d’oro, accompagnati dalle coriste che li hanno seguiti in questi mesi di preparazione. Le tre serate sono state presentate da Lisa Genini e Daniele e intervallate dagli sketch esilaranti della compagnia «Attori per caso».

Silvia Salvi – L’Eco di Bergamo