Ultimi giorni per gli appassionati. La non manca e l’intera stagione ha dato soddisfazioni. 150 cm di sul comprensorio , fino a due metri e mezzo a Colere, 80 centimetri sul monte Pora. Cancelletti chiusi solo alla Presolana. Non è ancora tempo di riportare in cantina e tavole da snowboard: nonostante i primi soli primaverili di questi giorni, si scia ancora sulla maggior parte delle piste orobiche. Ancora una buona quantità di neve nelle zone dove sono collocati gli impianti più amati dagli , non solo bergamaschi: ci sono 150 centimetri di neve sul comprensorio Ski (, San Simone e Carona), fino a due metri e mezzo a Colere, ancora quasi due metri a Lizzola e Valbondione, 80 centimetri sul Monte Pora, 90 in e Piani di Bobbio, 70 agli Spiazzi di Gromo e a Piazzatorre.

Cancelletti chiusi solo alla Presolana, sull’Alben, a Schilpario e a . Comprensibilmente soddisfatti i gestori degli impianti e gli albergatori: «Certo che a Pasqua si scia, abbiamo avuto un’ottima stagione, sia in termini di neve che di presenze – dicono dall’albergo Plan del sole di Colere – Non possiamo lamentarci: abbiamo avuto il tutto esaurito fino alla scorsa settimana, e per il prossimo week end siamo di nuovo pieni». Bene anche in Brembana: «Le richieste per Pasqua e Pasquetta stanno arrivando in questi giorni – spiegano dall’ Des Alpes di Foppolo come sempre la gente aspetta di capire quali saranno le condizioni del fine settimana, ma la neve c’è ancora abbonante e gli impianti sono aperti».

Anche per il Des Alpes la stagione 2009/2010 è andata bene, nonostante la crisi: «Abbiamo avuto un buon giro di presenze, da dicembre in poi. Forse le condizioni meteorologiche non ci hanno sempre premiato: abbiamo
avuto diversi week end di brutto tempo, che hanno un po’ scoraggiato i clienti. Ma nel complesso, non c’è male».

DNEWS

LA SITUAZIONE IN TEMPO REALE DEGLI IMPIANTI SKI DELLA VALLE BREMBANA