Piazza Brembana – «Il consultorio e il centro di mediazione nascono un po’ dalla mia personale esperienza. In tanti anni da amministratore e presidente del centro sociale Don Palla ho conosciuto situazioni familiari difficili, in cui, purtroppo sono stati coinvolti anche i bambini». A parlare è Piero , sindaco di e presidente del «Don Palla». Sono nati così al centro sociale «Don Palla» di Piazza il Consultorio familiare e il Centro di mediazione «Troviamo un accordo», che saranno inaugurati sabato alle 14,30. «Ormai tutte le settimane – continua – mi arrivano segnalazioni di problemi familiari. E spesso ci sono bambini di mezzo.

Molti arrivano alle vie legali, magari peggiorando la situazione e spendendo un sacco di soldi per i legali. Il Consultorio familiare e il centro di mediazione nascono per questo: ognuno di noi dovrebbe avere a cuore il bene della comunità e nelle situazioni di conflitto fare avere il coraggio di fare un passo indietro». Il Consultorio familiare (aperto il mercoledì dalle 14,30 alle 19, soprattutto per l’alta Brembana) dispone di un educatore, uno psicologo, un assistente sociale, una ginecologa, un’ostetrica e un’infermiera. La prima accoglienza sarà effettuata dall’assistente sociale. C’è anche la possibilità, per rispetto della privacy di discuterne via telefono (al numero 348.2651319). Sono previste prestazioni (in genere gratuite) ostetriche, ginecologiche e psicosociali, rivolte a tutta la famiglia, alla coppia, ai bambini, agli adolescenti e agli anziani.

Mira in modo più specifico alla risoluzione dei conflitti il Centro di mediazione (rivolto a tutta la valle), aperto il primo e terzo venerdì del mese, dalle 16 alle 19, su appuntamento (telefono 348.2651319). Il personale formato affronterà problematiche di disagio individuale, conflitti familiari, di coppia, tra privati, condominiali, interetnici, lavorativi e scolastici.

L’Eco di