San Pellegrino Terme – Il Comune di San sarà premiato oggi, con un assegno da 30 mila euro, per l’impegno a favore della famiglia svolto nel 2009. Il riconoscimento arriva a seguito della partecipazione dell’amministrazione comunale alla terza edizione del «Premio amico della famiglia», istituito dalla Presidenza del Consiglio dei ministri, dipartimento per le politiche della famiglia.

Hanno partecipato 421 enti
Bando a cui hanno preso parte complessivamente in 421, tra enti pubblici e privati, suddivisi tra comuni fino a 15 mila abitanti, oltre 15 mila e imprese e altri soggetti. Il progetto del Comune di San Pellegrino, comprensivo di interventi a favore di famiglie, bambini e anziani, è – unico in Lombardia – tra i 21 degli enti locali sotto i 15 mila abitanti premiati.
«Una buona rete per costruire una comunità solidale»: questo il titolo del progetto presentato dal Comune di San Pellegrino.

Nido, alloggi e formazione
Progetto che ha compreso la realizzazione dell’asilo nido, la ristrutturazione di un edificio comunale ad Antea destinato a cinque mini alloggi per situazioni di fragilità ed emergenza e per le associazioni della frazione; sono poi stati sviluppati altri servizi quali lo spazio gioco per bambini gestito dalla cooperativa «In cammino», i mini centri estivi, attività animate per gli studenti, serate formative e attività di consulenza per genitori e insegnanti (tra cui gli incontri con don Giuseppe Belotti) su problematiche specifiche.
Infine i servizi per la terza età: i pasti a domicilio e il trasporto di dializzati e le visite ospedaliere con il contributo dell’Anteas.

Coinvolte 35 associazioni
«In parte di tali attività sono state coinvolte anche 35 associazioni – dice il vicesindaco di San Pellegrino Vittorio – che hanno portato alla costruzione di una buona rete di collaborazione e all’istituzione di una giornata del volontariato». «Un premio che ci soddisfa – prosegue – anche perché la nostra Amministrazione ha sempre voluto qualificare il proprio impegno proprio in questo ambito. Il sostegno alla famiglia e agli anziani sono ciò che caratterizzano e danno senso al nostro impegno politico. E in tal senso va dato atto della competenza e della qualità del lavoro svolto in tale settore dall’assessore ai Servizi sociali Giambattista e dall’assistente sociale Elena Sonzogni». Il riconoscimento al Comune di San Pellegrino sarà consegnato stamattina al vicesindaco Milesi dal sottosegretario di Stato Carlo Giovanardi, nella sala conferenze della Biblioteca nazionale centrale di Roma.

Giovanni Ghisalberti – L’Eco di Bergamo

Hotel, Alberghi e Appartamenti San Pellegrino TermeFotografie San Pellegrino Terme
EscursioniManifestazioniI Tesori del LibertyCartoline antiche