San Giovanni Bianco – Fabrizio Corona, noto personaggio televisivo, protagonista del caso mediatico-giudiziario conosciuto come «Vallettopoli», divide la Valle Brembana. Mercoledì, riprese di Canale 5. L’idea del Palaevolution di di invitarlo a una serata musicale (con riprese di Canale 5 per la trasmissione Bikini del 24 luglio), in programma mercoledì alle 21 (ingresso 5 euro, inclusa consumazione), sta quantomeno facendo discutere.

Obiettivo dei neogestori del palazzetto è quello di una serata di festa da trascorrere col personaggio televisivo, con musica da discoteca e la possibilità di chiedere qualcosa anche a lui. E Corona presenterà la sua rivista di gossip. Ma lo «special guest» ha sollevato più di una critica. A partire dai messaggi di diversi giovani proprio sul gruppo creato appositamente su Facebook («Serata con Fabrizio Corona»), contrari all’evento.

Genitori in campo
E poi si è mosso un gruppo di genitori, educatori e insegnanti della valle, scrivendo anche al nostro giornale. Mentre la «Tavola della pace» della Valle Brembana è pronta, per quella sera, a un volantinaggio di protesta. «Passiamo la vita a cercare di trasmettere alle nuove generazioni quelli che sono i valori civili e morali del vivere in società – scrivono gli insegnanti – senza ipocrisia e falsi moralismi. Troviamo inaccettabile l’invito di un personaggio discutibile come Fabrizio Corona che niente ha da trasmettere se non falsi e discutibili ideali. Pensiamo che i ragazzi abbiano diritto a proposte migliori». «Quando abbiamo saputo dell’evento con Corona – aggiunge Sonia Locatelli di , insegnante a Brembilla – siamo rimasti stupiti ma soprattutto ci siamo arrabbiati. Agli studenti, con difficoltà, cerchiamo di trasmettere messaggi sulla legalità, sul valore della Costituzione e sui diritti umani. I ragazzi sono anche interessati, poi, però, restano più attratti dai personaggi televisivi di turno, dalle veline o da qualche altro vip. L’immagine paga. Invece, spesso, avere valori morali ti fa rimanere nell’anonimato. Allora che esempio diamo ai nostri ragazzi invitando Fabrizio Corona?».

Su posizioni analoghe la società sportiva «Rugby Zogno – Valle Brembana», impegnata da alcuni anni in un progetto educativo per i ragazzi. «Di sicuro non apprezziamo l’evento – dicono –. Avremmo voluto protestare in modo più netto. Ci asteniamo solo perché l’incontro avviene a San Giovanni Bianco e in un palasport che non frequentiamo».

Il parroco: «Diseducativo»
Prende posizione anche il parroco don Luigi Manenti che parla di «scelta diseducativa». I gestori del Palaevolution rimangono dell’idea che la serata non abbia nulla di negativo: «Corona parteciperà a una festa di musica coi giovani, presentando, come ha fatto in altre occasioni, la sua rivista. Noi non abbiamo alcuna pretesa di fare della morale o di entrare nell’educazione delle . Vogliamo solo dare l’opportunità ai giovani della valle di incontrare personaggi dello spettacolo che hanno migliaia di fan. Sarà l’occasione per conoscerlo , i suoi sbagli ma anche gli aspetti positivi. Niente di più».

Giovanni Ghisalberti – L’Eco di

Alberghi, Ristoranti, Trattorie, Bed and Breakfast San Giovanni BiancoFotografie San Giovanni BiancoEscursioniManifestazioniCartoline antiche