Anche il piccolo comune di nella ha firmato il patto dei Sindaci. La realta’ territoriale, 600 abitanti, spiega il suo sindaco, , si e’ sensibilizzata gia’ dall’anno scorso a politiche di sviluppo sostenibile. Sembra atipico che proprio dalla , dove l’inquinamento non esiste, si sia dato il la per sottoscrivere il Patto dei Sindaci. E’ proprio da questo comune della Valle che e’ invece nato lo stimolo per gli altri comuni della pianura, con grossi insediamenti urbani della provincia di che, nel giro di un anno, e’ diventata la provincia con il maggior numero di adesioni al patto. La ricchezza che sfrutta per produrre energia verde e’ per ora l’acqua, piu’ precisamente i salti d’acqua. Attualmente si sta lavorando su due centraline di mini idroelettrico.

Ma in tutta la valle Brembana, riconosciuta da Bruxelles come prima Comunita’ montana con funzione di struttura di supporto, i mini idroelettrici sono una realta’ ben presente. Se ne contano una quindicina. La vocazione montanara del comune di Taleggio, con un’altezza media tra i 900 e i 1.000 metri, si esprimera’ anche nello sviluppo della mini biomassa prodotta con il taglio dei boschi. Nella capitale del mancano alpeggi e prati per il bestiame e il taglio dei boschi non costituisce una pericolosa scelta di impoverimento del territorio, ma si impone per salvaguardare l’equilibrio ambientale del territorio contribuendo, al tempo stesso, a produrre energia verde.

ANSA

ALBERGHI HOTEL APPARTAMENTI TALEGGIO
FOTOGRAFIE IMMAGINI DI TALEGGIO
ESCURSIONI VAL TALEGGIO