Presentazione-Libro-S-Brigida10Santa Brigida – È stato presentato nei giorni scorsi il libro « e l’antica Valle », promosso dal Comune. «In questo periodo – ha detto il sindaco Carluccio Regazzoni – dove i media e la globalizzazione tendono a distruggere e a far dimenticare le nostre radici e le nostre tradizioni, questo libro deve divenire patrimonio unico per la famiglia che lo possiede ed essere eredità culturale e spirituale per figli e nipoti, quale testimonianza di appartenenza ad una comunità». Alle parole del sindaco sono seguiti gli interventi dell’onorevole Giacomo Stucchi, dell’assessore regionale Daniele Belotti e degli assessori della Provincia Giovanni e Silvia Lanzani. Il volume segue, a 15 anni di distanza, quello edito nel 1998.

La ricerca prende in considerazione l’intera Valle Averara, che storicamente costituiva un solo grande comune comprendente, oltre a Santa Brigida, Averara e , anche , e i territori di e Olmo per la parte situata sulla sponda occidentale del . A presentare l’opera l’autore Tarcisio Bottani. «L’edizione attuale è stata realizzata sulla base del testo precedente – ha precisato lo studioso –, che è stato però riorganizzato separando la parte relativa alla storia civile da quella dedicata alle vicende della parrocchia. Inoltre sono stati introdotti diversi capitoli, in grado di fornire un panorama il più possibile completo della millenaria vicenda di Santa Brigida e della Valle Averara. Nuovo è anche l’apparato iconografico, che consta di oltre trecento immagini perlopiù inedite.

L’Eco di

Le immagini della Presentazione del libro