Piazza Brembana – Sarà una giornata importante quella di sabato per il centro sociale Don Palla dell’alta Valle Brembana, con sede a . È infatti in programma la cerimonia di presentazione e inaugurazione di quattro nuove strutture: l’attivazione del nuovo reparto per cure intermedie, la ristrutturazione della sala da pranzo, l’impianto fotovoltaico e la sala mostre.

Intervengono vescovo e prefetto, , presidente della fondazione «Don Palla», illustrerà le quattro realizzazioni alle autorità: è annunciata la presenza, tra gli altri, del vescovo Francesco Beschi, del prefetto Camillo Andreana, del vicepresidente della Provincia Giuliano Capetti, dell’assessore regionale Marcello Raimondi, del direttore provinciale Asl Roberto Testa, del sindaco di Piazza Brembana Geremia Arizzi, i cui interventi saranno introdotti dal direttore de «L’Eco di Bergamo» Ettore Ongis, e ancora di sacerdoti e amministratori pubblici dell’alta Valle Brembana. Nel dettaglio le quattro opere.

Il nuovo reparto è stato ricavato nel completamento del primo piano dell’ala di più recente costruzione. È dedicato alle «cure intermedie». «Con questa realizzazione – spiega Busi – si va oltre il semplice concetto di accoglienza dell’anziano o di struttura di ricovero, per arrivare a dare riposte concrete ad altre istanze che arrivano dal territorio che possono essere la degenza post ospedaliera». Il reparto dispone di venti posti letto in camerette a due letti con servizi e attrezzature di trasporto automatico del paziente allettato alla sala bagno di modernissima tecnologia, salette da pranzo e sale soggiorno. Sono stati completamente rinnovati i locali della sala pranzo e sono state sostituite le attrezzature di cucina.

Pannelli fotovoltaici sul tetto
Quindi l’impianto fotovoltaico installato sul tetto dell’edificio con la previsione di produzione di 75 chilowattora che garantirà il fabbisogno elettrico della casa e la vendita dell’energia elettrica prodotta in surplus. L’ultimo intervento è la riqualificazione della sala mostre. Da qualche anno, infatti, il «Don Palla» è sede anche di rassegne pittoriche di pittura. «Si ebbe questa idea – afferma Busi – pensando alle grandi esperienze del passato quando i benefattori dotavano di opere d’arte le fondazioni benefiche. Si lanciò un appello al mondo dell’arte proponendo ospitalità in cambio di un’opera artistica. Le mostre dovevano essere incentivo alla frequentazione della casa e la dotazione della medesima di un’opera d’arte con l’obiettivo della costituzione di una pinacoteca. Ambedue gli obiettivi sono stati centrati».

Sergio Tiraboschi – L’Eco di Bergamo

http://www.valbrembanaweb.com/valbrembanaweb/manifestazioni/dicembre_2010/Inaugurazione-Sale-Don-Palla/Inaugurazione-Sale-Don-Palla.html

Hotel, Alberghi, Ristoranti e Appartamenti Piazza BrembanaFotografie Piazza Brembana
EscursioniManifestazioniCartoline antiche