Prendendo in considerazione altre aziende dove è stato sottoscritto un accordo sulla cassa integrazione straordinaria non si può non citare il caso Valbrem, l’azienda di produttrice di cerchioni di ruote per camion, che a ottobre 2010 ha annunciato la volontà di cessare l’attività, e dove poi è stato sottoscritto un accordo separato firmato dalla Fim-Cisl e non dalla Fiom-Cgil. Con l’intesa siglata, dal 26 marzo (data in cui è terminato il periodo di cassa in deroga) i lavoratori potranno usufruire di due anni di Cigs per cessazione dell’attività. Nello stabilimento Valbrem a inizio giugno si è poi insediata la Meccanica Gervasoni, che ha acquistato il sito produttivo e si è impegnata a riassorbire una ventina di lavoratori Valbrem nell’arco di 3 anni.

E ancora: il 16 dicembre termina il periodo di cassa straordinaria alla Milanoflex di in fallimento (che ha preso il via il 17 dicembre 2010), richiesta per 26 lavoratori e il 20 febbraio 2012 scade l’anno di Cassa richiesta per 57 lavoratori della Ont – Officine Nastri Trasportatori di Lallio.

L’Eco di