lago-del-becco9-bis – Alle bergamasche arriveranno quasi 800 mila euro dei 5 milioni stanziati dalla Regione per interventi in ambito forestale. La misura, presentata ieri dall’assessore regionale all’Agricoltura Gianni Fava (Lega), è così ripartita: 833.333 euro andranno a favore delle Province e quattro milioni e 166 mila euro a favore delle . Il decreto autorizza a finanziare gli interventi relativi alle domande ammissibili, ma non ancora finanziate per mancanza di fondi, in base alle graduatorie approvate, e consente agli enti di utilizzare anche la quota di 1.466.405 euro relativa a economie derivanti da precedenti riparti in materia forestale. Dunque l’importo massimo di «autorizzazione di spesa» è pari a 6.466.405 euro. Alla non andranno risorse, mentre in totale alle Comunità montane della nostra provincia sono stati assegnati circa 795 mila euro, così ripartiti: laghi 130.244; 266.846; Scalve 139.251; Valle Brembana 219.377 e 38.771.

L’assessore Fava ha sottolineato: «Le nostre hanno bisogno di attenzioni e di cure, venute meno nel corso degli anni per lo spopolamento e la riduzione degli addetti all’». Quest’ultima è un’attività che «svolge un ruolo sociale». Proprio queste funzioni, in particolare quella ecologica e di cura del tessuto boschivo, «vengono incentivate» con il contributo importante del Pirellone. I finanziamenti assegnati dalla direzione generale Agricoltura della Regione sono per interventi di miglioramento e il ripristino delle funzioni ecologiche, protettive e ricreative delle foreste, per la biodiversità e la salubrità dell’ecosistema forestale.

Ma lo stanziamento sarà utilizzato anche per la cura dei boschi ai fini della produzione di legname di qualità, di legna da ardere e di cippato, ovvero gli scarti di tronchi e rami, che viene utilizzato come combustibile o come materia prima per processi industriali. Sono previsti, inoltre, interventi infrastrutturali: dalla sistemazione idraulico-forestale alle manutenzioni straordinarie delle strade agrosilvopastorali, dalla pianificazione forestale alla costruzione di nuova viabilità a servizio delle attività agricole e forestali. Il provvedimento va ad aggiungersi al trasferimento, nel novembre scorso, di 6 milioni di euro per finanziare le prime domande in graduatoria delle «misure forestali».

Fabio Fiorindi – L’Eco di