Zogno – Da a Roma, da Roma a Londra. Sempre in punta di piedi. Ilaria Ghironi ha 17 anni (diventerà maggiorenne il prossimo 23 settembre) e dal maggio scorso è ballerina professionista («danzatrice», tengono a precisare i suoi insegnanti), dopo anni di studio ed esercizio. Traguardo raggiunto? Ovviamente no. Siamo solo al primo passo di danza. Che parte dalla capitale inglese, precisamente dalla «European ballet», la compagnia di danza con cui la ballerina di inizierà la sua carriera, con un tour di 35 spettacoli in soli tre mesi, in giro per l’Inghilterra e l’Irlanda (e forse una tappa a Malta).

Quel tutù all’oratorio
Un sogno che, poco alla volta, quella della piccola ballerina , si sta avverando. Un sogno sbocciato a soli cinque anni di età, allo spettacolo della festa della mamma, al teatro dell’oratorio Zogno in Valle . Lei è nel coro e sul palco vede un’insegnante della scuola di danza ballare con un tutù azzurro, il suo colore preferito. Concluso lo show Ilaria si rivolge alla mamma: «Voglio ballare anch’io».

Così è stato. Ilaria parte proprio dalla scuola di ballo del paese poi arriva all’Istituto per la formazione coreutica di di Roberta Andreini Tosi. Fa esami e concorsi a Bucarest, Stoccarda, fino alla selezione per entrare nella scuola del Teatro dell’Opera di Roma (con e Napoli una delle tre istituzioni nazionali di ballo), allora unica . Lo scorso maggio, dopo otto anni, l’esame finale di danza classica insieme ad altre tre sole ballerine, di Roma, Pescara e Perugia. E ora si aprono le porte di Londra. «In Italia, se non si è ancora maggiorenni – dice Ilaria, da alcuni giorni a Londra – non è possibile lavorare per i teatri. Così ho provato con questa compagnia di Londra. Ho superato l’audizione il 18 agosto scorso e non ho esitato a dire di sì. Per me questo è solo l’inizio ma comunque una grande soddisfazione. Farò esperienza sul palcoscenico con altri ballerini che arrivano da tutto il mondo, dall’Austria, dalla Russia, dalla Francia e dall’Australia». Ilaria, inoltre, sarà forse la ballerina più giovane della compagnia, o comunque una delle più giovani. Ma l’età non la spaventa, visto che, già da alcuni anni, gira l’Europa per spettacoli e audizioni.

Sul podio al festival di Taranto
Lo scorso 24 luglio ha partecipato anche alla prima edizione del «Levante danza festival», a Taranto, conquistando il terzo posto assoluto della classifica. In una gara (a cui hanno preso parte un centinaio di ragazzi) che prevedeva la partecipazione di ballerini di danza classica, hip-hop e moderna. Un festival di carattere internazionale che aveva in giuria Marco Pierin, già etoile della Scala di Milano.

Ora, però, l’aspetta il tour Oltremanica: 35 spettacoli in tre mesi, con una media di uno alla settimana nel primo periodo e poi di uno al giorno nel periodo conclusivo. Sul palcoscenico l’«European ballet» porterà la Coppélia, balletto con musiche di Léo Delibes, e lo «Schiaccianoci». Il debutto sarà al Grove Theatre di Dunstable, proprio il 23 settembre, giorno in cui diventerà maggiorenne. Per l’anagrafe, perché per la danza lo è già da tempo.

Giovanni Ghisalberti – L’Eco di Bergamo

Alberghi, pizzerie, ristoranti, appartamenti a ZognoFotografie immagini di ZognoEscursioni sui sentieri di ZognoManifestazioni a Zogno in media Valle Brembana