alpiniCompie mezzo secolo la festa della . Ospiti anche da Udine. Compie mezzo secolo, domenica, una delle feste della più partecipate della . È la «Festa del Ronco» (conosciuto anche come Molinasco, 1.176 metri), al confine tra San Giovanni Bianco e San Pellegrino. La festa, organizzata dagli alpini di San Giovanni Bianco e , si terrà in concomitanza con la decima Scalata, aperta a tutti e organizzata con l’Atletica San Giovanni Bianco (partenza in oratorio alle 9,30).

Alle 11, alla Cappelletta del Ronco, sarà celebrata la Messa, con la partecipazione del coro «Figli di nessuno» di San Giovanni Bianco. Al termine distribuzione del rancio al rifugio, quindi alle 13,30 premiazioni della gara e giochi per i più piccoli. E, come accade dal 1994, ospiti della festa saranno gli alpini di Canebola (Udine), con cui da alcuni anni è stato stretto una sorta di gemellaggio.

«La festa – spiega il capogruppo degli alpini Marco – nacque nel 1959, quando si tenne anche la prima “caminada”. Poi gli alpini ristrutturarono la vecchia Croce e costruirono la Cappelletta alla . Nel 1973 nacque l’idea del bivacco che, poco alla volta, è diventato rifugio, grazie al lavoro volontario di moltissimi soci e amici. La Baita, punto di riferimento per le gite delle famiglie, è stata recentemente ristrutturata, e ogni festività viene aperta dai soci per fare da appoggio agli escursionisti di passaggio».

L’Eco di Bergamo