ryanairI low cost tengono ancora nonostante la crisi lo scalo orobico ha tenuto: 3 milioni di passeggeri in 6 mesi. La crisi colpisce duro gli aeroporti italiani e europei, con un calomedio del 9% sul traffico. Si risparmia dove si può: diminuiscono i viaggi d’affari, e crollano le vacanze all’estero. Ma ci sono fortunatamente le eccezioni che confermano la regola: Orio al Serio, per esempio, che chiude il bilancio del mese di giugno con un saldo attivo del 6,2 per cento rispetto giugno 2008. I voli low cost infatti salvano il mercato e premiano gli scali di arrivo e partenza: secondo Assaeroporti gli unici a crescere, nel confronto tra gennaio – maggio 2008 e lo stesso periodo del 2009, sono proprio (più 4,4%), Bologna (più 4,4%), Bari (più 4,6%) e Cagliari (più 5,6%).

In crisi nera i grandi scali di Malpensa (meno 18,8% di traffico), Linate (meno 17,2%) e Napoli (meno 12,8%). al Serio e Sacbo possono quindi festeggiare la tenuta in un periodo difficile: 645.221 passeggeri transitati nel mese di giugno, 3.282.851 nel primo semestre 2009. «L’analisi dell’andamento semestrale regista un nuovo traguardo – commenta l’azienda – per la prima volta il numero dei soli passeggeri di linea ha superato la quota di tre milioni. Un risultato frutto del valore mediamente elevato del load factor (il rapporto tra i posti effettivamente occupati da passeggeri su quelli disponibili per ogni volo, ndr) sui collegamenti di linea ed ottenuto in presenza della diminuzione del numero generale deimovimenti aerei (-3,8 per cento rispetto al primo semestre 2009)». Se aumenta il numero di passeggeri in transito cala quindi, per la gioia dei tanti cittadini che vivono nei quartieri vicini all’aeroporto e che lamentano disagi legati all’inquinamento acustico, quello degli aerei in decollo o in atterraggio, e ancora più drasticamente il traffico di voli di trasporto merci: meno 17,1 per cento tra giugno 2009 e giugno 2008 e meno 25,7 per cento tra il primo semestre di quest’anno e lo stesso periodo dell’anno precedente.

Mara Mologni – DNEWS