Costa Serina – Un tavolo per riunire le associazioni e i gruppi del territorio. È stata questa la proposta che il sindaco di Costa Paolo Cortinovis ha voluto lanciare nel corso della «Festa del ringraziamento», svoltasi nel paese della Serina la mattina dell’Epifania, nella quale parrocchia e amministrazione comunale si uniscono per dire grazie al mondo del volontariato. «Vorremmo iniziare un ciclo di incontri – ha spiegato il sindaco Cortinovis – che unisca l’Amministrazione e i gruppi: pensiamo sia venuto il momento in cui le associazioni collaborino tra loro. Crediamo molto nel mondo del volontariato e vi chiediamo di aiutarci per fare in modo che il nostro paese cresca ulteriormente in qualità».

Nel corso della manifestazione sono stati 27 i gruppi premiati, le cui attività vanno dalla preparazione di feste e appuntamenti al campo sociale. Ad ogni associazione è stata consegnata una targa in vetro con inciso il «Grazie» dell’amministrazione comunale.

Anche il parroco don Stefano Pellegrini nel corso dell’omelia della Messa ha voluto ringraziare le associazioni e ha chiesto di proseguire: «Insieme – ha detto il sacerdote – possiamo e dobbiamo lavorare uniti per il bene della nostra comunità». Il parroco ha anche tracciato un quadro della realtà del paese a un anno di distanza dalla scorsa edizione della festa: «Ci siamo riscoperti più poveri – ha affermato – e non solamente in senso economico, ma sono numerosi i segnali di speranza che ci invitano ad avere fiducia nel futuro».

La giornata di festa è servita anche per la premiazione del concorso, organizzato dal Comune, legato all’addobbo natalizio più bello. A classificarsi al primo posto è stato il presepe dell’oratorio di di , al secondo Alioscia Cortinovis e al terzo Massimo Cortinovis.

Davide Cortinovis – L’Eco di