Cornello dei TassoCornello, mostra sulla genealogia del casato Tasso

Il museo dei Tasso e della storia postale del Cornello di Camerata si arricchisce di un nuovo importante tassello: domani mattina, infatti, sarà presentato il pannello che riporta l’Albero genealogico della grande dinastia dei Tasso. Interesserà un’intera parete del museo e metterà in evidenza, a partire da Omodeo Tasso, lo sviluppo dei vari rami della famiglia. Ogni ramo ha un colore diverso e presenta alcune immagini con i ritratti dei personaggi interessati e qualche riga di accenno esplicativo. Quattordici i rami del casato individuati: i Tasso del Cornello, del Bretto (al servizio delle poste della Serenissima, estintosi nel 1828), dell’Impero asburgico (Thurn und Taxis) linea Bruxelles-Francoforte-Ratisbona, di Duino, delle Poste imperiali in Spagna, di Vallaidolid, di Anversa, delle Poste a Milano e Roma (estintosi nel 1797), delle Poste imperiali di Venezia, dei Bordogna Valnigra a Trento e Bolzano, del Tirolo, dei Poeti, delle Poste pontificie (1463-1539) e di Bergamo (Seicento e Settento).  

Il progetto grafico dell’Albero genealogico è di Marco Dusatti di Bonate Sopra, illustratore grafico che da anni collabora con la rivista Orobie, e di Stefano d’Adda di Almenno San Salvatore. Le ricerche storiche-culturali, invece, sono di Tarcisio Bottani di San Giovanni Bianco, docente all’istituto scolastico superiore Turoldo di Zogno. Sponsor dell’iniziativa l’impresa Pandini di Bergamo. Il programma dell’inaugurazione prevede alle 10 la presentazione dell’Albero genealogico cui seguirà la visita guidata al borgo e al museo; alle 12 il pranzo alla Trattoria del borgo (prenotazioni allo 0345.41306) e alle 15 altra visita guidata al borgo e al museo dei Tasso.

L’Eco di Bergamo – 20/07/2007

Alberghi, Ristoranti e AppartamentiFotografie Camerata CornelloEscursioniManifestazioniCartoline anticheIl Borgo del Cornello dei TassoIl Borgo del BrettoMuseo dei Tasso