Un successo. Sempre più grande. Il meeting di di , organizzato dal gruppo alpinistico «I », conferma la sua buona stella e anche la sesta edizione, celebrata lo scorso weekend sulle pareti della Corna Bianca, ha registrato un bilancio più che positivo: 47 coppie di atleti, cinque in più dello scorso anno, e una cornice di pubblico senza precedenti. La conferma, come spesso capita, arriva dalla cucina: i cento coperti sono andati letteralmente a ruba, risultando occupati per buona parte della giornata. «Anche il sabato sera – conferma Paolo Cattaneo, tra gli organizzatori dell’iniziativa – la gente non è mancata: abbiamo registrato una buona presenza e i video proiettati hanno suscitato parecchio interesse».

Tra questi anche tre filmati storici dedicati al Camos, quel Bruno Tassi scomparso in un incidente stradale lo scorso 24 dicembre che, oltre a presiedere il gruppo alpinistico brembano, di Cornalba era considerato un po’ l’inventore, avendo aperto buona parte delle vie sulla Corna Bianca. La sesta edizione del meeting non poteva che essere idealmente dedicata a lui. Forse anche per questo, la manifestazione quest’anno ha ingranato la quarta.

Com’è andata la gara? Bene. Tra le coppie maschili si sono imposti i bergamaschi Daniele Calegari e Giangi Angeloni, le altoatesine Barbara Swerger e Angelika Rainer hanno superato invece tutte le colleghe nella competizione femminile, mentre nella gara mista il podio più alto è andato a Gloria Gelmi e Dario Nani, entrambi bergamaschi.

Parla metà orobico e metà meranese, infine, il «Memorial Boy Bruno Vistalli», ovvero il premio assegnato agli autori dell’itinerario più impegnativo: Yuri Parimbelli si è aggiudicato infatti il riconoscimento tra gli uomini grazie a un tiro con difficoltà 8a+ su Outsider, mentre nella classifica femminile Angelika Rainer si è imposta sulle altre arrampicatrici dopo aver superato un tiro con difficoltà 7b+ lungo la via Orion.

Ora l’appuntamento col meeting della Corna Bianca è per l’edizione numero sette che, di questo passo, dovrebbe coinvolgere sempre più partecipanti, ma anche spettatori. «Ce lo auguriamo di vero cuore», concludono gli organizzatori. A Cornalba, la crisi del settimo anno non fa paura.

L’Eco di

Alberghi, Ristoranti, appartamenti a Cornalba
Fotografie immagini di Cornalba
Escursioni sui sentieri di CornalbaManifestazioni ed eventi a Cornalba