ZOGNO – Con i voti della Lega Nord e del gruppo di minoranza Pdl-Udc, è stato approvato il consuntivo dell’esercizio finanziario 2009 del . Contrario il gruppo di minoranza « democratica». Grazie all’avanzo di amministrazione, sarà possibile realizzare una serie di opere pubbliche per oltre un milione di euro. La presentazione dei «risparmi» del 2009 è stata introdotta dal sindaco Giuliano Ghisalberti, poi sono intervenuti i vari assessori. «La nostra gestione amministrativa – ha osservato il sindaco – è stata avallata dal revisore di conti, che ne ha certificato l’equilibrio con il pareggio tra entrate e uscite ai sette milioni di euro, collocati nel bilancio di previsione».

«Concordiamo sulla sostanza e la positività del documento – ha osservato il capogruppo di Pdl-Udc Roberto Mazzoleni –, sia nei termini contabili, sia nel rispetto della programmazione ed esecuzione delle opere». Critica e a tratti polemica la minoranza di «Zogno democratica». «Mancano parametri numerici che consentano confronti con i precedenti esercizi, per cui non si possono fare valutazioni – ha detto il capogruppo Roberto Fustinoni –, e sul piano operativo si riscontrano carenze, ad esempio nel settore istruzione e scuola, politiche giovanili, risparmio energetico. Nel documento, inoltre, non si fa cenno allo sforamento del patto di stabilità».

Pronte le repliche degli assessori, che hanno respinto e bollato di imprecisione alcuni passaggi dell’intervento del capogruppo di minoranza. Sullo sforamento del patto di stabilità, ha risposto il sindaco: «È vero – ha detto Ghisalberti –, perché si è fatta la scelta di finanziare in proprio alcune importanti opere pubbliche e tra queste la palestra della scuola media. C’era un avanzo di amministrazione di 1 milione 135 mila euro e tale risorsa testimonia della buona gestione della cosa pubblica. Sono stati utilizzati 743.000 euro. Ci si augura finalmente una urgente modifica sostanziale del patto di stabilità, così da non lasciare inutilizzate risorse che tornerebbero preziose per nuove opere e servizi alla cittadinanza».

È stato specificato, infine, l’utilizzo delle somme disponibili con l’avanzo di amministrazione, ed è stata votata una variazione di bilancio.

Le opere più significative che verranno finanziate con l’avanzo di amministrazione sono la rete fognaria a San Marco (225 mila euro); pannelli fotovoltaici alle medie (90 mila euro); sistemazioni ai cimiteri di Zogno, e Grumello (210 mila euro); viabilità (150 mila euro), sistemazione idrogeologica della Crepa (70 mila euro); rifacimento del tetto delle scuole di (140 mila euro), adeguamento piazzola ecologica (70 mila euro).

Sergio Tiraboschi – L’Eco di

Alberghi, pizzerie, ristoranti, appartamenti a ZognoFotografie immagini di ZognoEscursioni sui sentieri di ZognoManifestazioni a Zogno in media Valle Brembana