camanghe Via ai lavori per un tetto di 60 metri. Trecento i posti che risulteranno al riparo. La tribuna coperta: sarà la novità per i tifosi che seguono le partite di calcio o le riunioni di atletica al comunale di di Zogno. I lavori sono iniziati da qualche giorno e dovrebbero concludersi a breve. E finalmente – dopo circa 15 anni di utilizzo della struttura – gli spettatori potranno seguire partite o meeting di atletica al riparo dall’eventuale pioggia.

L’opera, su progetto dell’ingegner Ugo Vitali di , è realizzata dall’impresa Brozzoni Giacomo di di Zogno con costo a carico del Comune di centomila euro. Intervento che, finora, non era stato possibile realizzare, pur comparendo nei programmi amministrativi. Precisa in proposito l’assessore ai Lavori pubblici Lino :

Questo intervento è quanto mai importante sul piano funzionale del centro sportivo che è senza dubbio il più completo in e proprio per questo motivo ha un ruolo e un uso vallare. Ci sono il campo di calcio con la pista di atletica di misure regolamentari, il bocciodromo e il palazzetto dello sport. Restavano scoperte le tribune e ora si sta ovviando pure a questa carenza».

Per spiegare l’intervento in atto: sul lato di monte del terreno di gioco c’è una tribuna con cinque gradoni per mille posti a sedere. Se ne coprirà il settore centrale per la lunghezza di 60 metri arrivando a disporre di 300 posti coperti, più che sufficiente per le partite di calcio. La copertura sarà realizzata su travi metalliche a «elle» rovesciata sormontati da lastre di lamiera zincata grecata di color verde e rivestita da una perlinatura lignea, il tutto con quasi nullo.

Il significato dell’intervento viene precisato in una considerazione del sindaco Giuliano Ghisalberti. «Con la recente acquisizione di pareri favorevoli all’idoneità delle strutture di questo centro come risulta dal verbale di collaudo della Commissione provinciale competente in materia di strutture di pubblico spettacolo – afferma il primo cittadino – si è proceduto a questa nuova opera che dimostra la vicinanza della nostra Amministrazione al mondo dello sport che nella comunità è fattore fondamentale di aggregazione e crescita in particolare dei giovani. Saremo attenti anche in futuro alla problematica sportiva con la programmazione di interventi migliorativi delle strutture per rendere il nostro centro sportivo sempre più accogliente e fruibile».

Sergio Tiraboschi – L’Eco di