Maroni: 8 milioni per rilancio di San Pellegrino Terme

San Pellegrino Terme Non commentato »

San Pellegrino Terme – “Sono molto soddisfatto per questa decisione di integrazione dell’Accordo di programma. Nella prima settimana di febbraio torneremo a San Pellegrino Terme, faremo una seduta di Giunta regionale e formalizzeremo l’AdP”. Lo ha detto il presidente della Regione Lombardia Roberto Maroni, intervenendo alla presentazione dei contenuti dell’atto integrativo all’accordo di programma di San Pellegrino Terme (Bergamo). All’incontro, nella sala consiliare del Comune, hanno partecipato anche l’assessore regionale all’Ambiente, Energia e Sviluppo sostenibile, Claudia Maria Terzi, e il sottosegretario di Regione Lombardia ai Rapporti con il Consiglio regionale, Politiche per la Montagna, Macroregione alpina (Eusalp), Quattro motori per l’Europa e Programmazione negoziata Ugo Parolo. Presenti, oltre al sindaco di San Pellegrino Vittorio Milesi, i primi cittadini dei Comuni della Val Brembana e Gianluca Spinelli, Project Manager Gruppo Percassi.

CONTINUA ARTICOLO »

Dalla Regione 8 milioni per San Pellegrino Terme

San Pellegrino Terme Non commentato »

San Pellegrino Terme – Otto milioni di euro da investire su San Pellegrino Terme. L’incontro tra Comune e Regione a Palazzo Lombardia, con il sottosegretario delegato alle Politiche per la Montagna, Ugo Parolo, è stato più che proficuo. Ad anticipare le mosse era stato il governatore lombardo Roberto Maroni, in visita a Zogno, incontro nel quale aveva già fatto presente – anche al Gruppo Percassi- la volontà del Pirellone di continuare ad investire sulla Città dell’Acqua. Volontà poi confermata proprio nell’incontro di lunedì 30 novembre con l’integrazione dell’accordo di programma tra le parti.

CONTINUA ARTICOLO »

Grand Hotel, bando pronto, parte la corsa per i lavori

San Pellegrino Terme Non commentato »

grand-hotel2bisSan Pellegrino Terme – La corsa per avviare i lavori dello storico Grand Hotel di San Pellegrino è ufficialmente partita. Il Comune ha pubblicato la determina che annuncia il bando europeo (da settimana prossima) per l’assegnazione dei 18, 650 milioni di euro che consentiranno il parziale recupero del maestoso edificio liberty chiuso dal 1978. Pubblicazione che doveva avvenire per legge entro fine aprile (l’assegnazione dei fondi dal parte del governo è dello scorso 10 aprile), come stabilito nel decreto «Sblocca Italia» che ha finanziato l’intervento. Dalla pubblicazione del bando scatteranno poi i 60 giorni per la presentazione delle offerte (la base d’asta sarà di circa 14,3 milioni di euro, gli altri quattro sono spese tecniche, Iva e altro) al ribasso. Ma per il punteggio varranno anche proposte di miglioramento al progetto definitivo realizzato nel 2009 da un pool di architetti guidati da Marco De Vecchi di Bergamo.

CONTINUA ARTICOLO »

Casinò di San Pellegrino Terme, voglia di tornare ai vecchi fasti

San Pellegrino Terme Non commentato »

casinoSan Pellegrino Terme (Bergamo), 24 aprile 2015 – Mobilitare il territorio per scuotere gli immobilismi e le resistenze di Roma. Il sindaco di San Pellegrino Terme, Vittorio Milesi, non arretra di un passo e conferma senza mezzi termini la sua convinzione: «Ogni progetto di rilancio della nostra cittadina non può prescindere dalla riapertura dello storico Casinò. Rivogliamo la casa da gioco». Quella che, all’inizio del secolo scorso, fu partecipe dei fasti della località brembana, frequentata da regine e aristocratici provenienti da mezza Europa, e che chiuse definitivamente i battenti, dopo alterne vicende, nel lontano 1946: aveva funzionato per meno di 40 anni (l’inaugurazione era avvenuta nel 1907) ma, tra gli appassionati del genere della prima metà del Novecento, si era trasformato in un autentico ed irrinunciabile punto di riferimento. Merito, senz’altro, anche delle vestigia nel più classico e magnifico stile liberty, firmato dall’architetto Romolo Squadrelli, tuttora visibili nella loro originaria bellezza. Un punto di forza che rende ancor più determinato il primo cittadino a perseguire il suo (e non solo suo) ambizioso disegno.

CONTINUA ARTICOLO »