Lo Strachitunt della Valtaleggio, sfida vinta sulla Bassa

Blello, Gerosa, Taleggio, Vedeseta Non commentato »

Valle Taleggio – Per una guerra che continua, quella tra Bitto e Bitto Storico, una che è si è conclusa. E i vincitori festeggiano. Parliamo dello Strachitunt Valtaleggio, il formaggio tondo erborinato, salvato dall’estinzione grazie al casaro Guglielmo Locatelli di Vedeseta. E portato alla Dop, dopo anni di estenuante battaglia con alcuni caseifici della Bassa bergamasca che pure avrebbero voluto rientrare nella Denominazione di origine protetta, dal Consorzio guidato da Alvaro Ravasio di Taleggio. Alla Dop, comunque, manca ancora la cosiddetta «norma transitoria», attesa a giorni, per poter usare il marchio in Italia. Un passaggio formale, ma necessario. La produzione di Strachitunt Valtaleggio, quindi, sarà ristretta ai Comuni di Taleggio, Vedeseta, Gerosa e Blello.

CONTINUA ARTICOLO »

Gerosa, volantini offensivi contro la Giunta: è bufera

Gerosa 2 Commenti »

Gerosa – Nel mirino degli anonimi accusatori è finita persino la moglie del sindaco, Marilena Codazzi, organizzatrice per il Comune di incontri per il tempo libero. È bufera, da alcuni giorni a Gerosa, sulla Giunta. Vandalismi al centro sportivo e due volantini distribuiti in paese hanno suscitato l’indignazione degli abitanti. A scatenare le ire di qualcuno forse le prime multe arrivate in paese per divieto di sosta? È una delle ipotesi. Qualche settimana fa anonimi avevano lasciato scritte offensive sui muri del centro sportivo, danneggiando i vetri e compiendo altri oltraggi. Poi i volantini anonimi: il primo foglio è contro l’associazione «Accademia del tempo libero» presieduta da Codazzi, moglie del sindaco Pierangelo Monzani. Contro l’amministrazione (e gli impiegati in municipio) che presiede quest’ultimo è rivolto invece l’altro foglio anonimo.

CONTINUA ARTICOLO »

Restaurato l’altare, il grazie del parroco ai fedeli di Gerosa

Gerosa Non commentato »

Gerosa – Nuovo importante intervento di restauro per la parrocchiale di Santa Croce a Gerosa. L’ultimo impegnativo recupero ha riguardato l’altare maggiore, manufatto in legno policromo e dorato del 1700. «L’altare – spiega il parroco don Francesco Poli – occupa il centro del presbiterio. Aveva bisogno di manutenzione perché era molto deteriorato.

Tra i tanti problemi individuati dal restauratore Nicola Donadoni, il recupero della struttura lignea, gravemente deteriorata». E poi bruciature di candele, supporto ligneo indebolito e «mutilazioni» delle due piccole statue di San Rocco e Sant’Elena poste ai lati. Il costo per il recupero dell’altare è stato di 38.750 euro.

CONTINUA ARTICOLO »

Gerosa: comune unico “Accetterò il parere della gente”

Gerosa Non commentato »

Gerosa – Se la popolazione, al referendum, dirà no alla fusione con Brembilla e Blello, anche il sindaco di Gerosa si opporrà. Lo ha detto Pierangelo Monzani nella recente assemblea svoltasi con i sindaci di Blello Dante Todeschini e Brembilla, Gianni Salvi, sul progetto di fusione. «Innanzitutto – ha detto Monzani – ci sarà l’approvazione dei tre Consigli del progetto di fusione, poi la riunione di tre commissioni già composte.

CONTINUA ARTICOLO »