Lo Strachitunt della Valtaleggio, sfida vinta sulla Bassa

Blello, Gerosa, Taleggio, Vedeseta Non commentato »

Valle Taleggio – Per una guerra che continua, quella tra Bitto e Bitto Storico, una che è si è conclusa. E i vincitori festeggiano. Parliamo dello Strachitunt Valtaleggio, il formaggio tondo erborinato, salvato dall’estinzione grazie al casaro Guglielmo Locatelli di Vedeseta. E portato alla Dop, dopo anni di estenuante battaglia con alcuni caseifici della Bassa bergamasca che pure avrebbero voluto rientrare nella Denominazione di origine protetta, dal Consorzio guidato da Alvaro Ravasio di Taleggio. Alla Dop, comunque, manca ancora la cosiddetta «norma transitoria», attesa a giorni, per poter usare il marchio in Italia. Un passaggio formale, ma necessario. La produzione di Strachitunt Valtaleggio, quindi, sarà ristretta ai Comuni di Taleggio, Vedeseta, Gerosa e Blello.

CONTINUA ARTICOLO »

Blello ha una sua identità, no alla fusione dei paesi

Blello Non commentato »

Blello – La fusione tra i Comuni di Blello, Gerosa e Brembilla non si farà. Dopo un cammino iniziato due anni fa, il più piccolo paese della Bergamasca (75 abitanti) a sorpresa fa un passo indietro, mentre gli altri due Comuni scelgono di proseguire da soli. «La vecchia amministrazione di Blello era d’accordo con noi – commenta il sindaco di Gerosa Pierangelo Monzani -. Poi ad aprile ci sono state le elezioni e ora il nuovo sindaco fa inversione di marcia». Della fusione si parlava da tempo, si era già ipotizzato un nome per il nuovo Comune (Valle Brembilla), mancava il referendum tra i residenti dei tre paesi, tappa fondamentale per decretare la volontà dei cittadini e concludere l’iter. «Nel corso di un’assemblea pubblica è emerso che i nostri abitanti sono contrari alla fusione – spiega il sindaco di Blello Luigi Mazzucotelli -.

CONTINUA ARTICOLO »

Con Gerosa e Brembilla? Blello ora fa dietrofront

Blello 1 Commento »

Blello, il più piccolo comune della Bergamasca, fa marcia indietro e dice no alla fusione con Gerosa e Brembilla, prevista, invece, dall’amministrazione comunale precedente guidata da Dante Todeschini. «Abbiamo convocato un’assemblea pubblica – spiega il neosindaco Luigi Mazzucotelli –. All’incontro hanno partecipato circa 45 persone (il paese conta un’ottantina di residenti, ndr): alla fine ha prevalso il no, nonostante diversi interventi anche a favore della fusione».

CONTINUA ARTICOLO »

Pubblico da Brescia per il Consiglio di Blello

Blello Non commentato »

Valle Brembana – Prima seduta di Consiglio affollata a Blello. E non sono stati solo gli abitanti del paese a presentarsi: tra i tanti spettatori anche 14 provenienti da Brescia, città della lista di minoranza di Agnese Elena Crotti, eletta per la lista «Il paese che vogliamo» (che ha raccolto 27 dei 69 voti, il 39,70%, seconda solo alla lista vincitrice, che di voti ne ha presi 38, pari al 55,88%). «Assumere oggi l’incarico a sindaco di Blello – ha detto nel discorso il sindaco Luigi Mazzucotelli – rappresenta per me motivo di orgoglio, oltre che una grande emozione, seppure consapevole delle responsabilità e dell’impegno che questo ruolo prevede.

CONTINUA ARTICOLO »