Cassiglio –  Aprirà le porte sabato la casa per ferie «Ostello di Cassiglio», in alta , di proprietà comunale, ma gestita da privati. Chiuso da sei mesi, l’ostello sarà gestito da un giovane cuoco di . Si tratta di Mauro Locatelli, 27 anni, che, aiutato dalla fidanzata Cristina Bolotova, ventenne di origine russa, sarà in possesso delle chiavi della struttura per i prossimi sei anni (come previsto dal contratto con l’Amministrazione comunale). La , e la Valle Brembana in particolare, non è un ambiente per lui nuovo: è stata spesso meta di escursioni e di giornate sugli , in particolare la zona dei . «Da una cugina che ha una casa a Cassiglio ho saputo dell’intenzione di trovare una nuova gestione per l’ostello – racconta –.

Dopo il diploma alla scuola Alberghiera di , ho avuto delle esperienze di lavoro in alberghi e ristoranti, ma sempre come dipendente. Gestire una struttura tutta mia era un sogno e ora si realizza». L’edificio, che si trova in località Fusine, è stato chiuso a settembre a causa di problemi tra il precedente gestore e l’Amministrazione comunale. La casa era un vecchio edificio privato ormai fatiscente che nel 2005 è stato acquistato e sistemato dal Comune grazie ai fondi avuti dalla Regione. La struttura dispone al piano seminterrato di reception, taverna, centrale termica, depositi, pertinenze e un’area verde esterna vicino alla Valle Stabina. Al piano rialzato, invece, si trovano cucina e dispensa, la sala ristorante con 40 posti, il soggiorno, servizi e ingresso principale. La zona notte si trova al primo e al secondo piano e può ospitare una ventina di persone. «Mi piace l’idea dell’ostello perché, oltre a stare in cucina, posso avere un contatto diretto con le persone che qui vi soggiorneranno – spiega Locatelli –. La struttura sarà aperta tutti i giorni e fornirà formule di bed&breakfast o di mezza pensione e pensione completa. La ristorazione, a base di prodotti tipici locali, è disponibile non solo per gli ospiti, ma anche per escursionisti o clienti di passaggio».

Da sabato la struttura sarà pronta per accogliere di nuovo i clienti, a prezzi contenuti: è prevista una cena d’inaugurazione con tre piatti per portata al costo di 20 euro (prenotazioni allo 0345.87347). A credere da sempre nelle potenzialità dello spazio ricettivo della località Fusine è il sindaco Fabio . «Tutta Cassiglio – spiega – è in attesa della riapertura di quello che noi consideriamo il gioiello del paese, essendo il punto di riferimento per l’incremento del turismo sul territorio».

Arizzi – L’Eco di Bergamo

http://www.valbrembanaweb.com/valbrembanaweb/motore_commerciale/ostelli/cassiglio/index.html

Alberghi, appartamenti a Cassiglio – Fotografie immagini di Cassiglio – Escursioni sui sentieri di CassiglioManifestazioni ed eventi a Cassiglio