San Giovanni Bianco

San Giovanni Bianco ricorda il quarto centenario della nascita del pittore. In mostra artisti locali e la tela recuperata del «San Gregorio Barbarigo. – Nel quarto centenario della nascita del pittore Carlo e in occasione delle festività natalizie e della festa patronale di San Giovanni apostolo ed evangelista, l’istituzione «Rinascimento Brembano» di San Giovanni Bianco organizza un serie di iniziative che si svolgeranno nei locali di Casa .

Oggi s’inaugura l’esposizione
Da oggi al 6 gennaio, nella sala mostre, sarà allestita un’esposizione collettiva di pittori sangiovannesi contemporanei. L’inaugurazione è in programma alle 16. Hanno aderito all’iniziativa una trentina di artisti, nativi o residenti del paese, che espongono in totale un centinaio di opere, scelte tra la loro recente produzione.

«Si tratta di una manifestazione di particolare interesse – spiega Tarcisio Bottani, componente dell’istituzione museale – perché è la prima volta che la quasi totalità dei nostri pittori, professionisti o appassionati, affermati o freschi di accademia, espongono assieme e per di più nelle sale espositive di Casa Ceresa: un evento che merita di essere apprezzato da tutti i nostri concittadini. Nel contesto della mostra sarà allestito anche uno spazio dedicato a un centinaio di proposte artistiche degli alunni della scuola media di San Giovanni Bianco». La mostra rimarrà aperta fino al 6 dicembre e potrà essere visitata tutti i giorni, compresi Natale e Capodanno, dalle 16 alle 18 (nei festivi anche dalle 10 alle 12).

Domenica 27 dicembre, alle 16, inoltre, si terrà la presentazione del quadro restaurato di San Gregorio Barbarigo, opera di Carlo Ceresa. L’evento è in calendario in occasione della festa del patrono, San Giovanni evangelista. Protagonista sarà l’opera di Carlo Ceresa che ritrae Gregorio Barbarigo, vescovo di (un olio su tela), che è stata oggetto di un restauro commissionato dall’istituzione museale in occasione del quarto centenario della nascita del pittore brembano. Il restauro dell’opera, di proprietà della parrocchia di San Giovanni Bianco, è stato possibile grazie al finanziamento del Lions club ed è stato eseguito da Antonio Zaccaria, specialista di restauri ceresiani, che illustrerà le tecniche e le metodologie adottate. Sempre domenica 27, dalle 15 alle 21 appuntamento con l’annullo postale su cartolina filatelica dedicata a Carlo Ceresa: in collaborazione con l’assessorato alla Cultura della e il Museo Bernareggi di Bergamo, l’istituzione «Rinascimento brembano» ha, infatti, ideato una cartolina filatelica di «Poste Italiane» che riproduce il particolare di uno dei capolavori sacri del Ceresa, la «Visione di San Felice da Cantalice», custodita nella parrocchiale di Nese, e il relativo timbro di annullo (che riproduce l’immagine di un quadro del Ceresa della parrocchia di Ponteranica).

In mostra la «Sacra famiglia»
Infine da sabato 26, fino a mercoledì 6 gennaio, è prevista l’esposizione del quadro di Carlo Ceresa «La Sacra famiglia con San Giovannino e quattro Santi», conservato nella parrocchiale di San Pietro d’Orzio, di cui la comunità locale ha promosso il futuro restauro. «È la prima volta che pittori di San Giovanni Bianco espongono a Casa Ceresa – spiega la presidente di “Rinascimento brembano” –. Appena aperta, nel 2007, ospitò una collettiva di pittori di tutta la valle. Questa volta invece si tratta di nativi e residenti di San Giovanni Bianco e ritroviamo circa 28 dei 35 pittori invitati, tra i quali numerosi sono donne e giovani. Si tratta di un evento molto importante per il paese e per il periodo, che cade in occasione del quarto centenario della nascita del pittore. Inoltre si è scelto di coinvolgere ancora una volta le scuole; per questo una sala di “Casa Ceresa” ospiterà le opere di studenti delle scuole medie di San Giovanni Bianco che sono state realizzate in occasione della partecipazione a un concorso internazionale organizzato dal Lions club e che hanno come tema la pace nel mondo».

Silvia Salvi – L’Eco di Bergamo

http://forum.valbrembanaweb.com/manifestazioni-valle-brembana-f90/ceresa-giovanni-ricorda-centenario-della-nascita-t4067.html