Valtorta – È stata una giornata vissuta intensamente quella che si è svolta domenica a , in occasione della 48ª edizione delle Olimpiadi scolastiche. Tantissimi bambini che hanno partecipato alla tradizionale kermesse, fatta di gare sportive, di momenti di relax e di incontri. Una festa che è stata l’occasione per rinsaldare amicizie instaurate gli anni scorsi e farne di nuove, per farsi coinvolgere in una allegra e festosa atmosfera nella quale trascinare pure gli adulti. E, complice una bella giornata di sole, sono stati almeno 4.000 gli escursionisti che hanno voluto far da cornice alle gare.

Un grande gioco, in sostanza, lungo trenta Comuni (tanti sono stati i partecipanti), da Valtorta fino a Rogno, Comune che da sempre scende dall’Alto Sebino per partecipare all’Olimpiade. Dunque, una grande festa della montagna e della gioventù, il cui successo ha ampiamente ripagato il gran regista della manifestazione e i suoi collaboratori, negli sforzi prodotti per l’organizzazione del tutto. La giornata si è imperniata su due momenti agonistici, il «Gran galà» dell’atletica del mattino e le finali di «Champions league» – tornei di calcio e pallavolo – del pomeriggio, a cui hanno partecipato da oltre mezzo migliaio di giovanissimi, la maggior parte alla loro prima esperienza agonistica, preparati da tecnici volenterosi che fortunatamente si trovano ancora nei nostri paesi.

Eccoli i ragazzi impegnati nell’atletica, suddivisi nei due gironi dei Comuni con meno e più di 1.500 abitanti. Grandi mattatori del girone dei «minimi» sono stati (cinque ori) e Lenna (quattro ori), piuttosto staccati tutti gli altri Comuni. È stato duello fino all’ultima medaglia, nel girone dei «grandi» tra e .

Al tirar delle somme quattro ori e quattro bronzi per ciascuno dei due Comuni, ma sei argenti a quattro per i sangiovannesi. Zogno si è rifatto vincendo (su Brembilla e Piazza Brembana) il torneo di calcio dei comuni grandi mentre quello dei piccoli è stato vinto da (su Lenna e Camerata Cornello). I podi della pallavolo: Zogno e San Giovanni Bianco per i grandi, quindi , Lenna e per i piccoli. Infine il tiro alla fune: i più forti da Santa Croce di San e Santa Brigida.

L’Eco di

Le immagini delle Olimpiadi di Valtorta edizione 2011