Camerata Cornello – Epilogo in gran spolvero del calendario delle mostre bovine di razza bruna con l’appuntamento di ieri a , organizzato dal Comune con la regia del sindaco Gianfranco Lazzazini. Una mostra che nonostante la meteorologia tutt’altro che favorevole ha registrato una folta partecipazione sia sul piano tecnico – una decina di aziende espositrici con oltre 150 capi – sia sul fronte dei visitatori. Gli presentati in fiera sono risultati «di elevata qualità e non sfigurerebbero in mostre di livello più elevato » ha osservato i’esperto valutatore Anarb (associazione razza bruna) Alcide Patelli. In quanto ai produttori, c’è stato un giusto mix tra esperti e giovanissimi, questi ultimi rappresentati da Matteo Pesenti il più giovane espositore, che 20 giorni fa ha ottenuto la sua consacrazione col premio Slowfood a Cheese e che anche a Camerata ha fatto incetta di premi.

Il ventitreenne perito agrario, che con il padre Gianfranco gestisce l’azienda di famiglia, si è aggiudicato il titolo di regina della mostra (premio Popolare di ) per il terzo anno consecutivo ed il premio per la miglior mammella, oltre ad un primo premio di categoria. Ottimi capi sono stati presentati pure dalle aziende Belotti Giovanni con cinque primi premi di categoria ed il titolo di reginetta della mostra (premio di ), Belotti Giuseppe con cinque primi premi di categoria oltre al premio per il miglior toro, e Giupponi Elisabetta con due primi premi di categoria. È dunque calato il sipario sulle fiere tradizionali ma ecco un appuntamento straordinario già sabato prossimo 19 ottobre a con la superfiera per eleggere i «supercampioni» tra regine e reginette.

Sergio Tiraboschi – L’Eco di Bergamo

Alberghi, Ristoranti e AppartamentiFotografie Camerata CornelloEscursioniManifestazioniCartoline anticheIl Borgo del Cornello dei TassoIl Borgo del BrettoMuseo dei Tasso