Brembilla – Nell’ultima seduta il Consiglio comunale di ha approvato all’unanimità il piano di Protezione civile intercomunale, redatto in collaborazione con la . All’interno del documento, che ha ricevuto i complimenti del gruppo di minoranza, sono state individuate le linee guida e le procedure da adottare in caso di emergenza. Individuati i luoghi di attesa, accoglienza, ammassamento e sistemazione di materiale nelle diverse zone a rischio del paese. Sono presenti poi i numeri da chiamare in caso di emergenza.

Segnalati anche i contatti e i turni di riposo delle farmacie di Brembilla, e Berbenno. «È stato un lavoro lungo, durato circa tre anni – ha spiegato Nunzio Capelli, capogruppo di maggioranza che ha seguito l’elaborazione del documento –. Siamo soddisfatti. All’interno sono contenute linee guida che, con una certa facilità e flessibilità, potranno essere adattate a esigenze, singole situazioni o aree magari non segnalate nel piano». Compito del Comune sarà ora diffondere alla cittadinanza i contenuti del piano. «In tal modo ognuno sarà in grado di affrontare l’imprevisto nel migliore dei modi. In situazioni estreme questo è fondamentale. Ogni cittadino è volontario di protezione civile», ha proseguito Capelli.

Il Consiglio si è svolto per la prima volta nella nuova sala comunale. «Quattro anni fa abbiamo ristrutturato tutta la parte alta del municipio – ha detto il sindaco Gianni Salvi – e ora abbiamo ultimato la sala con pavimento e arredamento. Negli armadi troverà posto l’archivio comunale». L’ambiente potrà essere richiesto da associazioni e gruppi per incontri, mostre o eventi di diversa natura. Diventerà inoltre la sala di coordinamento per le emergenze.

Michela Offredi – L’Eco di

Alberghi, ristoranti e Appartamenti BrembillaFotografie Brembilla
EscursioniManifestazioniCartoline antiche