Brembilla – Un nuovo micronido, con dieci posti, nelle ex scuole elementari della frazione Cadelfoglia, in via Croce Garateno, vecchie scuole che già ospitano la sede del Corpo musicale di . Sarà questo uno degli interventi più significativi previsti nel piano delle opere pubbliche del 2010 del Comune di , piano che insieme al bilancio di previsione, è stato approvato all’unanimità nel corso dell’ultima seduta del Consiglio comunale. «Da pochi anni, in via Libertà – spiega il sindaco Gianni Salvi – il Comune ha aperto, in via sperimentale e in un edificio privato, un micronido. Viste le richieste e il buon funzionamento del servizio, quest’anno lo sposteremo in una struttura pubblica, le ex scuole elementari di Cadelfoglia. Verranno utilizzati i locali al piano terra mentre all’esterno sarà disponibile anche il cortile.

Al primo piano, invece, resterà la sede della banda musicale. L’obiettivo è quello di aprire il servizio per settembre».
L’intervento, per il quale è già stato approvato il progetto definitivo, prevede una spesa di 80 mila euro, con contributo regionale e mutuo contratto dal Comune. Con i lavori si prevede anche di realizzare separati per piano terra e primo piano. Tra gli altri interventi di maggiore spesa inseriti nel piano delle opere pubbliche ci sono l’allargamento e la messa in della per la frazione per un costo di 500 mila euro (a partire dalla chiesa fino al tratto già allargato e poi fino alla zona delle rocce).

Saranno, quindi, sistemati i giardini pubblici del centro del paese, accanto alla strada provinciale «ma si tratta solo di un minimo intervento, relativo all’arredo urbano – spiega sempre il sindaco Salvi – in attesa di una riqualificazione più complessiva». Sempre nel 2010 è in programma la realizzazione del nuovo piazzale per il mercato, nell’ex area Zanardi di via Donizetti. «Con una spesa di 135 mila euro – continua Salvi – si provvederà a portare su un unico piano i due livelli esistenti: per la fine di quest’anno o l’inizio del 2011 pensiamo di poter avere pronti gli spazi per il mercato e i parcheggi. L’opera è in corso di progettazione».

Sempre tra le opere nel piano di quest’anno ci sono anche l’installazione di pannelli solari per il riscaldamento e la produzione di acqua calda sulle coperture degli sportivi di Villaggio Europa, in località La Piana (lo stadio Secomandi) e del palasport, per un importo di 81 mila euro, e il nuovo parco giochi per la frazione di Sant’Antonio Abbandonato, al confine con . Opere pubbliche approvate anche con l’ok della minoranza della Lega Nord, ma, all’inizio della seduta il sindaco ha voluto sottolineare le difficoltà economiche dell’Amministrazione comunale in questo periodo di crisi.

«Per la prima volta in questi anni – ha detto Salvi – facciamo veramente fatica a far tornare i conti per il bilancio del comune, a rispettare i vari vincoli delle finanziarie senza venire meno agli impegni assunti con i cittadini.

Ogni anno le risorse disponibili diventano sempre più esigue; ai comuni vengono demandate sempre più competenze, servizi e funzioni non sempre supportate dalle risorse utili per l’applicazione di tali compiti». Nell’ambito dei servizi sociali l’assessore Patrizio Musitelli ha ricordato che quest’anno sarà attivato il servizio di pasti a domicilio per gli anziani autosufficienti (per il quale, in questi giorni, si stanno raccogliendo le adesioni). Sempre il Consiglio ha approvato all’unanimità modifiche e integrazioni del regolamento comunale per la tassa sui rifiuti, mentre l’assessore all’Ecologia Damiano Zambelli ha ricordato che, con la nuova stazione ecologica, entrerà in vigore anche un regolamento per la raccolta differenziata e la gestione del centro stesso.

L’Eco di