Domenica 26 settembre si è conclusa la Fiera di San Matteo a Branzi, una tre giorni di svago e appuntamenti enogastronomici. La fiera è stata accompagnata dalla sesta edizione del concorso “Casaro d’oro”, che ha visto la premiazione dei migliori Formai dè Mut DOP di alpeggio 2010. Il primo premio è stato assegnato a Ivano , dell’Alpe Sessi di : la sua produzione è stata decretata “eccellente” dagli esperti dell’O.N.A.F. (Organizzazione Nazionale Assaggiatori Formaggio). Sul podio anche Alfio Cattaneo dell’Alpe Arale di Foppolo, e Stefano dell’Alpe Torcola Soliva di . Cinque gli altri produttori presenti: Giovanni Chiarelli dell’Alpe Giretta di Carona, Cristian Colombo dell’Alpe Mezzeno di Roncobello, Sebastiano Monaci di Cabianca di Carona, Gianfranco Paganoni dell’Alpe Toracchio Toragella di Moio de’ Calvi e Angelo Riceputi dell’Alpe Foppe di Carona.

A loro resta comunque la soddisfazione di aver presentato formaggi di qualità nonostante la difficile stagione estiva. Il Formai dè Mut DOP si può infatti produrre in soli 19 selezionati nell’Alta Valle Brembana, che hanno sofferto nei mesi scorsi di cattive condizioni metereologiche. La produzione casearia non sembra comunque averne risentito negativamente. La fiera, di cui si hanno testimonianze già nel ‘700, ha riscosso un grande successo di pubblico. Numerosi i visitatori agli appuntamenti informativi sul settore caseario, alle degustazioni guidate e alla mostra zootecnica. Durante la manifestazione è stato inoltre premiato il vincitore del “La mia in Valle Brembana”: Angelo Bertola, di Villa d’Almé, si è aggiudicato un cesto di prodotti tipici del valore di 300€.

Bergamo NEWS

Gallery fotografica delle Premiazioni del Casaro d’Oro di Branzi

Hotel, Alberghi e Appartamenti BranziFotografie Branzi
EscursioniManifestazioniCartoline antiche