Una sola lista a Branzi: è quella capitanata da Gabriele Curti, sindaco uscente, l’unico candidato sindaco per l’amministrazione del Comune di , a capo di una lista che accorpa membri della maggioranza, a fianco di consiglieri della minoranza. «Abbiamo sempre operato insieme – spiega Curti – trovandoci in accordo sul modo di gestire il Comune e in sintonia sulle scelte». Il gruppo, sotto il simbolo «Nuova sorgente», si presenta così compatto, per dare continuità a quanto già avviato, in vista di un ulteriore sviluppo del territorio.

Gabriele Curti, 44 anni, sposato e padre di una figlia, è sindaco a tempo pieno. Tra gli obiettivi nel programma opere per migliorare la rete idrica, i sistemi di fognatura e depurazione, illuminazione pubblica e viabilità. Elementi essenziali già nel precedente mandato sono la tutela del territorio e la dell’abitato; saranno eseguite opere antivalanga e di sistemazione di canali dissestati in diverse località del paese. Nell’ambito dei servizi saranno dati sostegni alla gestione della scuola materna e della Pro loco. C’è l’intenzione di realizzare una piazzola per il decollo e l’atterraggio degli elicotteri per il solo servizio di pronto intervento.

Nel programma anche la ristrutturazione della caserma dei e la realizzazione di un nuovo fabbricato da adibire a sede per la Pro loco e ad uffici turistici. Particolare attenzione poi ad economia locale, artigianato, attività di escavazione e agricoltura. Punto di forza sarà anche il turismo. «Branzi può puntare su un turismo di qualità, oltre che di quantità – spiega nel programma – offrendo un ambiente accogliente, strutture e servizi efficienti, nel rispetto delle tradizioni e delle attività dei residenti». Sarà assegnato un incarico ad esperti del settore per la stesura di uno studio di fattibilità sul potenziale del territorio.

Monica – L’Eco di

Hotel, Alberghi e Appartamenti BranziFotografie Branzi