Oggi e domani spazio ai migliori formaggi. Coinvolti anche i piccoli studenti

BRANZI – La Fiera di San Matteo di Branzi, giunta quest’anno alla terza edizione con una formula rinnovata, ha tutte le carte in regola per essere inserita fra i grandi eventi annuali che animano l’alta Valle Brembana. Partendo dal recupero di un’antica tradizione contadina che richiamava in paese commercianti ed operatori del settore, la Fiera si articola oggi in tre grandi percorsi, che abbracciano il campo zootecnico (mostra del bestiame e gara di mungitura), l’ambito informativo (concorso per il miglior Formai de Mut Dop a marchio blu, aste, degustazioni e convegno) e il variegato percorso di cultura, turismo ed enogastronomia, capace di conquistare i gusti e le esigenze di tutti.

Molte le novità dell’edizione 2007, che si svolgerà oggi e domani e che vedrà come ospiti d’eccezione circa 60 alunni della scuola primaria, vincitori del concorso «Alla scoperta della valle Brembana e dei formaggi di San Matteo». Ad aggiudicarsi i primi due posti, dopo che un’apposita commissione ha esaminato gli elaborati partecipanti, sono state le classi IV (dello scorso anno) della scuola «Manzoni» di Tagliuno e i quattro alunni della piccolissima scuola primaria di Cusio . Questi ultimi hanno costruito un simpatico gioco dell’oca basandosi sulle operazioni di caseificazione, mentre i bambini di Tagliuno hanno realizzato un ipotetico depliant per lanciare i formaggi della Fiera, hanno creato un manifesto pubblicitario e hanno sviluppato un racconto fantastico ambientato a Branzi.

Nella loro fantasia hanno immaginato la vittoria, ottenendo come premio un «bagno di formaggio» in una originalissima grande forma. Il frutto del loro lavoro è stato premiato e i bambini, insieme alle loro insegnanti, saranno ospiti oggi a Branzi, per l’intera giornata, per un itinerario didattico sviluppato grazie alla collaborazione fra Associazione Fiera di San Matteo, Agriturismo Ferdy e Latteria Sociale di Branzi, che li porterà alla scoperta del lavoro dell’alpeggiatore.

A Branzi, nella due giorni, ci sarà spazio anche per la cucina, con la presenza di Chicco Coria, chef del ristorante «Salvia e rosmarino», e dei cuochi dell’agriturismo Ferdy che proporranno degustazioni e lezioni di cucina. Come lo scorso anno sarà riproposta l’asta di beneficenza, con la battuta del formai de mut. L’Associazione ha sviluppato, in collaborazione con le parrocchie del Vicariato, la creazione di un fondo di solidarietà da destinare al sostegno di giovani diversamente abili del territorio. Numerose poi le altre iniziative, dai percorsi didattici per ragazzi alle visite alle casere, dalla mostra di fotografie alla serata dedicata allo spettacolo, dalla premiazione del «Casaro d’oro» alla valutazione dei capi di bestiame, fino al convegno sul rilancio turistico legato al patrimonio agricolo. Nei due giorni della manifestazione sarà presente anche il consorzio Bremboski, che presenterà i prodotti della stagione invernale 2007/2008, con offerte e promozioni nel campo delle iniziative sciistiche.

Monica Gherardi – L’Eco di Bergamo

FIERA DI SAN MATTEO A BRANZI – GALLERY FOTOGRAFICA 2007
FIERA DI SAN MATTEO A BRANZI – GALLERY FOTOGRAFICA 2006