Caratteristica della Val Fondra, che per la rassegna zootecnica fa riferimento a Branzi, è la presenza sul territorio di ben 12 : sette dei quali monticati da allevatori locali e produttori del di alpeggio e cinque valtellinesi che producono Bitto. va insomma considerato centro primario di produzione del Formai de Mut Dop e qui si è ripresa la tradizione della vendita di settembre della produzione d’alpeggio con la Fiera di San Matteo, in programma quest’anno sabato 25 con la rassegna zootecnica e domenica con il concorso del miglior formaggio.


Caratteristica della zootecnia della Val Fondra è la solidità del settore con 14 aziende presenti forti di 350 capi stallati complessivamente. Insieme a realtà di piccole dimensioni di sono una stalla di 80 capi, una di 60, due di 40, una di 30 ed una di 25: realtà, quindi, di notevole significato economico. Ovviamente, si parla ancora di elevata qualità del bestiame allevato. Inoltre, quasi tutte le aziende caseificano e commercializzano il formaggio in proprio. Ma sul territorio è presente anche la Latteria cooperativa sociale casearia con oltre 60 soci: si tratta della prima cooperativa sorta (nel 1953) sulla montagna bergamasca, nel cui caseificio si lavorano giornalmente oltre 100 quintali di latte certificato di qualità conferito da allevamenti di tutta la valle. Qui si produce prioritariamente Branzi che potrebbe essere presto denominato tipico: inoltre, Formai de Mut di fondovalle mentre si affina quello di alpeggio, nonché altri prodotti quali stracchini, formaggelle.

L’Eco di Bergamo

Fiera di San Matteo a Branzi – 24-25-26 Settembre 2010

Hotel, Alberghi e Appartamenti BranziFotografie Branzi
EscursioniManifestazioniCartoline antiche