VALLE BREMBANA 1 – NUOVA ATLETIC ALMENNO 0
VALLE BREMBANA: Bertola, P. Donadoni, Persico, Perri, Cattaneo, L. Regazzoni, Panza (4′ st Valle), Rovaris (28′ st G. Regazzoni), Zanchi (26′ st Bolis), Colleoni, Ceroni. All. Fracassetti.
NUOVA ATLETIC ALMENNO: Pesenti, Rota Nodari (33′ st Belotti), S. Mazzoleni, Battaglia, Micheli, Rotini (36′ st Tironi), A. Mazzoleni (1′ st Guida), Pedretti, Todeschini, Rigoli, M. Donadoni. All. Gamba.
ARBITRO: Bonassoli di Bergamo.

– Il Valle Brembana deve sudare le classiche sette camicie per superare un Almenno decisamente pugnace e ordinato in difesa. Il risultato è iniquo per gli ospiti, che hanno impostato un’efficace gara di contenimento e sono capitolati solo per un episodio quantomeno dubbio.

I ragazzi di Fracassetti si schierano con il 4-3-1-2, in mezzo al campo Perri, Rovaris e Ceroni supportano Panza, che da trequartista serve le punte Zanchi e Colleoni. Gli almennesi rispondono con un abbottonatissimo 4-5-1, fase difensiva con dieci giocatori dietro la linea della palla e il solo Rigoli in avanti. I brembani già dai primi secondi attaccano in massa: al 3′ angolo di Rovaris per Luca Regazzoni che inzucca per Colleoni, ma l’attaccante manca la deviazione vincente. Gli ospiti si difendono con ordine e ripartono con la tecnica di Rigoli e la spinta degli esterni A. Mazzoleni e Todeschini, ma non si affacciano quasi mai nella zona di Bertola; il Valle Brembana invece gioca costantemente nella metà campo avversaria e colleziona alcune buone opportunità: al 21′ Persico avanza fino al limite e scarica un destro che Pesenti è bravo a respingere, mentre al 25′ Donadoni sfonda sulla destra e serve Panza che mette in mezzo per Ceroni, il colpo di testa del brembano è però fuori misura. Alla mezz’ora azione di alleggerimento dei biancazzurri, con Rigoli che salta due avversari e conclude, ma Cattaneo devia la palla in corner. La partita è piacevole anche se i locali non riescono a sviluppare una sufficiente mole di gioco, il solo Rovaris pare ispirato; l’Almenno può così rifiatare e al 41′ conquista una punizione dal limite con Rigoli, ma la battuta di Pedretti termina alta. Nel finale altra occasione locale: piatto destro di Ceroni dal vertice sinistro dell’area con palla fuori di poco.

Ad inizio ripresa Guida rileva A. Mazzoleni e fa avanzare la squadra con le sue giocate, mentre il Valle Brembana non cambia ritmo ma è sempre pericoloso: al 10′ Rovaris, con il portiere a terra dopo un’uscita, non riesce incredibilmente a centrare lo specchio della porta. Gli ospiti ci provano in contropiede con un destro a giro di Pedretti fuori di poco, ma al 33′ ecco l’episodio decisivo: cross dalla sinistra, Pesenti esce e intercetta, il neoentrato Bolis lo contrasta duramente, la palla cade a terra e lo stesso numero 14 realizza il gol del vantaggio. Veementi proteste degli ospiti che si buttano in avanti alla ricerca del pari, ma la retroguardia locale tiene botta e, nonostante nel finale venga espulso Giovanni Regazzoni, resiste al forcing e porta a casa tre punti soffertissimi.

– L’Eco di Bergamo