Zogno – Ancora un’annata ampiamente positiva per l’Atletica Valle Brembana. I dati sono emersi dalla relazione che il presidente Roberto Ferrari ha tenuto davanti agli atleti – due centinaia, che travalicano i confini brembani e arrivano da altre valli –, ai loro familiari, ai rappresentanti di istituzioni e di enti sportivi e a un gruppo di sostenitori, durante la tradizionale festa che chiude le attività annuali.

«La nostra forza atletica si è consolidata – ha affermato Ferrari nell’auditoriun dell’oratorio di – ed è stato svolto un buon lavoro che ha dato risultati molto soddisfacenti. In particolare – ha continuato – preme sottolineare il livello agonistico raggiunto dal settore giovanile che è il futuro della società, per cui un grazie va ai tecnici, tutti volontari, e alla generosità degli sponsor, in primis il Credito bergamasco e Bergamo montaggi e costruzioni».

Succursale anche a Dalmine
Un quadro evidenziato sia dal presidente Ferrari, sia dai responsabili dei vari settori. Tradotto in numeri, sono oltre duecento gli atleti delle varie fasce di età che hanno partecipato a manifestazioni provinciali, regionali, nazionali e internazionali, con frequenti comparse sui tre gradini del podio. Tanto per fare qualche nome, c’è Migidio Bourifa, campione italiano di maratona, Eliana Patelli, attualmente atleta di spicco nella maratona nazionale e Pamela Belotti, Antonio Toninelli e, a livello giovanile, Nadir Cavagna. In campo promozionale ecco i Centri di avviamento allo sport di Zogno, San Giovanni Bianco e, da quest’anno, Dalmine, dove è attiva una «succursale» della società brembana, e la collaborazione con alcune scuole della valle.

Gli interventi delle autorità
Diego Donandoni delegato allo sport del ha definito la società «espressione preziosa ed irrinunciabile della comunità locale». Raimondo Balicco, tecnico federale della corsa in , ha ricordato che nel 1984 proprio a Zogno la Iaaf diede rango olimpico a questa disciplina. Il consigliere regionale Fidal Amedeo Merighi ha sottolineato la caratura agonistica e organizzativa della società, mentre Dante Acerbis, presidente della Fidal provinciale, ha invitato i ragazzi alla pratica di tutte le espressioni atletiche, dalla pista alla corsa in . Avanti dunque con il nuovo anno con il Campionato italiano allievi e ragazzi, il 5 giugno, e la «Corrida di San Lorenzo», ad agosto. «Mantenendo – ha ribadito Ferrari – attenzione alla funzione sociale dello sport».

L’Eco di Bergamo

Alberghi, pizzerie, ristoranti, appartamenti a ZognoFotografie immagini di ZognoEscursioni sui sentieri di ZognoManifestazioni a Zogno in media Valle Brembana