Zogno: lavori da un anno, dovevano finire in estate. Ritardi per la e le varianti al progetto iniziale. Lavori in ritardo, ma entro primavera il cantiere dovrebbe essere chiuso. La rassicurazione sulla conclusione della nuova strada che collegherà le frazioni e Camanghè di , arriva da Renato Stilliti, dirigente del settore Viabilità della Provincia, ente che, ormai da più di un anno ha appaltato i lavori. Meno ottimista, sulla tempistica, l’assessore ai Lavori pubblici di Lino Gherardi: «Resta ancora molto da fare e lì, quando c’è brutto tempo, è difficile lavorare. Più realistico è pensare che la strada potrà essere utilizzata con l’inizio del nuovo anno scolastico, a settembre».

La realizzazione della nuova strada è iniziata da più di un anno; un intervento che, rispetto alla tabella di marcia fissata, è ormai in ritardo, visto che la conclusione era prevista la scorsa estate. «I ritardi accumulati nel 2009 – prosegue Stilliti – sono dovuti anche alla grande nevicata all’inizio dello scorso anno: in quel periodo i lavori rimasero fermi. Poi si è dovuto spostare una linea dell’Enel, quindi si è reso necessario l’adeguamento di una condotta dell’acquedotto di proprietà del Comune e gestita da Bas che non era stata segnalata durante la Conferenza dei servizi. Infine, in corso d’opera, si è provveduto a una variante dell’intervento: i previsti muri di sostegno della strada che, dall’ex statale avrebbero avuto un troppo forte, sono stati sostituiti con delle scarpate in terre armate».

I lavori, iniziati a dicembre 2008, sono divisi in due lotti, di fatto partiti però insieme: una prima parte da un milione di euro per le opere di scavo, a cura dell’impresa «Orobica srl» di Zogno, quindi un secondo appalto per asfaltature, sostegni, illuminazione, segnaletica e marciapiedi, a cura dell’impresa Regazzoni di Olmo, per 550 mila euro.

La strada partirà da via Acquata, nella frazione di Ambria. Da qui proseguirà seguendo il tracciato di una vecchia mulattiera, fino ad arrivare sul piazzale dell’istituto scolastico Turoldo di Camanghè, dopo circa 1.300 metri. Appaltata, in virtù di un accordo, dalla , una volta conclusa diventerà di proprietà del Comune di Zogno, a cui spetterà la manutenzione. Contemporaneamente ai lavori per la strada sono stati posati i tubi per portare il metano dalla rete di Endenna ad Ambria.

«La strada servirà soprattutto per togliere dal tratto di ex statale in via Tiolo, il traffico degli autobus scolastici che devono raggiungere l’istituto di Camanghè», spiega Gherardi. In particolare verrà utilizzata dai bus che arrivano dalla e dall’alta che oggi devono attraversare il ponte Nuovo di Zogno e quindi risalire verso la scuola.

«Ma la strada – prosegue Gherardi – servirà anche in caso di interruzione dell’ex statale, per un incidente o per qualsiasi altro motivo. Il nuovo tracciato consentirà di evitare di bloccare la viabilità dell’intera valle».
«Ci vorranno ancora due o tre mesi di lavoro – aggiunge Stilliti – per concludere la strada. Poi, in accordo col Comune di Zogno, dovremo valutare la ricostruzione del parcheggio nei pressi della scuola». «I posti auto sono a servizio sia dell’istituto sia del centro sportivo – aggiunge Gherardi – e quindi troppo importanti. L’obiettivo sarà quello di riuscire a mantenerli».

L’Eco di Bergamo

http://forum.valbrembanaweb.com/viabilita-valle-brembana-f89/ambria-zogno-t3372.html

Alberghi, ristoranti, pizzerie, Bed and Breakfast a Zogno
Fotografie, immagini di Zogno e le sue contrade
Escursioni sui sentieri di Zogno e le sue frazioni