San Giovanni Bianco – Gli alpini di San Gallo (uno dei gruppi più longevi della , fondato nel 1920), hanno una nuova sede. I locali, recentemente rinnovati, sono stati inaugurati al centro civico Ca’ Tò, nell’ex scuola elementare della frazione di . Dopo la Messa il momento del taglio del nastro a cura dell’assessore Daniele Bissolotti, quindi la benedizione della sede da parte del parroco don Diego Rota. Quest’ultimo ha sottolineato l’importanza per la comunità di un e ha invitato le penne nere ad essere sempre più presenti.

Sono seguiti i saluti e i ringraziamenti delle autorità intervenute e del capogruppo Leonardo Gervasoni, che ha chiesto un minuto di silenzio in memoria degli alpini di San Gallo «andati avanti». Gervasoni ha poi proseguito con l’illustrazione delle attività svolte nel 2009 e ha ringraziato tutti coloro hanno collaborato per rendere possibile l’evento.

Il vicesindaco Oscar Mostachetti, invece, ha sottolineato l’importante funzione sociale e di aggregazione del gruppo alpini di San Gallo per la propria comunità, elogiandone l’operato e la fattiva collaborazione con l’amministrazione comunale. Infine l’intervento del vicepresidente della sezione alpini di Giorgio Sonzogni che ha ricordato le antiche origini del gruppo di San Gallo, nato nel lontano 1920; ha poi elogiato gli alpini di San Gallo per aver mantenuto vivo il ricordo della propria storia in un contesto critico come sono i paesi di .

Sonzogni ha concluso complimentandosi con l’amministrazione comunale per aver messo a disposizione del gruppo alpini di San Gallo e delle altre associazioni della frazione, i locali delle ex scuole, consentendo ai volontari di poter essere un’organizzazione operativa sul territorio. La serata è proseguita col rinfresco preparato dagli alpini di San Gallo e si è poi chiusa con la cena sociale, quest’anno consumata nella rinnovata sede. «Ringraziamo tutti – conclude Gervasoni – la popolazione intervenuta, le autorità e quanti hanno collaborato a rendere possibile l’evento».

L’Eco di Bergamo